Nell'anticipo del 31esimo turno di Ligue 1, il Bordeaux di Paulo Sousa ha battutto 2-0 in casa l'Olympique Marsiglia. Una gara quasi senza storia con i padroni di casa avanti subito, già al 27′ con un rigore di Kamano. Il raddoppio arriva con de Préville al 71′, rete con cui il Bordeaux ha chiuso il match. Per Mario Balotelli una partita in salita, entrato al 69′ non è riuscito ad incidere a favore dell'Olympique. Nessun gol e tanto nervosismo con scintille scoppiate con il difensore avversario Pablo, espulso nel finale.

Il Marsiglia ha così dovuto subire l'ennesima sconfitta a Bordeaux dove non riesce a vincere dal 1978 (inanellando 25 sconfitte e 13 pareggi). E con il ko odierno si allontana anche dal quarto posto che dà la certezza dell'Europa League. Per la squadra di Rudi Garcia, dunque un finale di stagione tutto in salita.

Nel finale rissa sfiorata da Balotelli in campo

Bisognerà sperare nell'effetto Balotelli, acquisto di gennaio e che dovrà meritarsi l'ingaggio e la fiducia. Non come contro il Bordeaux con cui si è messo in mostra più che per giocate da ricordare per un accenno di rissa in campo. Subìto il colpo del 2-0 a 20 dal termine gli animi dei marsigliesi si sono accesi: Balotelli prova un bell'esterno destro fuori non di molto, poi però trova modo di litigare con l'intera difesa avversaria, ingaggiando anche un duello fisico con il difensore avversario Pablo. Il giocatore del Bordeaux verrà espulso poco dopo, all'83'.

Corsa alla Champions sempre più in salita

Con questi 3 punti il Bordeaux vola a quota 38 posizionandosi all'undicesimo posto e risalendo dalle zone fastidiose del fondo classifica. Battuta d'arresto invece per l'Olympique Marsiglia di Garcia che rimane fermo, invece, a 48, a -8 dal Lione, terzo, che occupa l'ultimo posto utile per l'accesso alla prossima Champions League.