Ormai non ci sono più parole per descrivere Lionel Messi. Il numero 10 argentino nel derby di Barcellona contro l'Espanyol ha messo a segno una doppietta e ha contribuito al 4-0 finale mettendo lo zampino nelle reti di Ousmane Dembélé e Luis Suarez: la Pulce sembra essersi ripresa al meglio dall'infortunio di ottobre e ha una grande voglia di continuare a stupire tutti. I culé sono sempre primi in Liga a + 3 su Siviglia e Atletico Madrid e a +8 sul Real Madrid, che domani giocherà in casa dell'Huesca. La squadra di Rubi ha subito 3 reti nella prima frazione e già al 45′ la gara era conclusa: manifesta superiorità per la squadra blaugrana, che ha subito spinto sull'acceleratore e ha trovato la rete dopo 17′ minuti proprio con Messi, che ha insaccato la prima punizione alle spalle di Diego Lopez. Pochi minuti dopo è arrivato il raddoppio di Dembélé: il francese ha ricevuto palla dal numero 10, è rientrato verso il centro dell'area e ha lasciato partire un destro che si è infilato nell'angolo opposto della porta avversaria.

La rete di Suarez è un mix tra caparbietà del numero 9 uruguagio e un grossolano errore di Lopez, che si fa passare il pallone tra le gambe e lo vede finire in rete dopo una conclusione quasi dalla linea di fondo.

All'intervallo la gara è già in cassaforte per Valverde ma nella ripresa c'è ancora tempo per gustarsi la seconda perla di Messi: Lionel quando mette la palla a terra sembra già capire dove andrò la palla e il portiere avversario, anche in questo caso, può solo osservare la palla entrare in rete.

Con le due messe a segno questa sera Leo Messi ha realizzato il 19° goal su punizione in campionato negli ultimi 4 anni, più di qualsiasi altra squadra dei cinque principali campionati europei nello stesso lasso di tempo. Impressionante.