C'è un'Italia che in Russia vince e diverte: è quella dei campioni del passato che, in queste ultime ore, sono impegnati nella Legends Super Cup. Nel torneo di calcio a 6, già soprannominato il "Mondialito delle leggende", Francesco Totti e Paolo Maldini hanno infatti trascinato l'Italia in finale dopo aver battuto 3-2 il Team America. All'Arena Megasport di Mosca, le vecchie glorie italiane hanno prima sbloccato il risultato con la rete di Di Biagio e poi reagito alla doppietta dell'ex attaccante della Roma, Julio Baptista, con i gol di Zaccardo e Cassetti.

A condividere l'emozione della finale contro i padroni di casa della Russia (qualificati per la finale grazie alla monetina, dopo che erano pari in tutto col Portogallo), ci saranno anche vecchie conoscenze del calcio di casa nostra come: Christian Abbiati, Massimo Oddo, Gianluca Zambrotta, Stefano Fiore, Luciano Zauri, Marco Delvecchio, David Di Michele e Angelo Carbone.

Una finale di consolazione

La finale della Legends Super Cup, che si giocherà sempre sulla durata di 40 minuti, verrà disputata domani e verrà trasmessa in diretta esclusiva su Mediaset Extra alle ore 17. Per il calcio italiano sarà una specie di consolazione, dopo la clamorosa eliminazione da Russia 2018 dell'allora formazione allenata dal commissario tecnico Giampiero Ventura.

A margine della partita contro il Team America, Francesco Totti è stato intervistato dai cronisti presenti all'evento. Poche parole per commentare ciò che fino ad ora si è visto al Mondiale: "Intanto bisogna fare i complimenti all’organizzazione, davvero all’altezza di un evento così importante – ha dichiarato l'attuale dirigente giallorossoFacevo il tifo per Brasile e Belgio. Mi ha sorpreso la Russia, che ha eliminato la Spagna e ha fatto un Mondiale che in pochi potevano prevedere".