29 Novembre 2017
17:46

Lega Serie A, ancora una fumata nera. L’elezione del presidente slitta al 7 dicembre

Dopo l’assemblea lasciata aperta lunedì, non sono bastate le trattative di ieri e altre tre ore di riunione oggi per sbloccare la situazione. Appuntamento al 7 dicembre, ultima occasione per eleggere i vertici della Lega evitando il commissariamento della Figc.
A cura di Marco Beltrami

Ancora una fumata nera, ancora un rinvio. Dopo 3 ore di assemblea, i presidenti della Serie A riunitisi a Milano non sono riusciti a concludere i lavori per l'elezione per i nuovi vertici della Lega Serie A. Le sensazioni positive di ieri, quando era spuntato il nome dell'attuale presidente della Consob Vegas, hanno lasciato il posto all'indecisione. Ecco allora che una  nuova assemblea è stata programmata per giovedì 7 dicembre. Sarà quella l'ultima occasione per eleggere il presidente della Lega Serie A e dunque scongiurare il commissariamento della Figc e della stessa Lega da parte del Coni-

Assemblea Lega Serie A, ancora una fumata nera per l'elezione del presidente

All'ordine del giorno dell'assemblea riunitasi a Milano, c'erano  l'elezione del presidente, dell'amministratore delegato, di altri cinque Consiglieri di Lega e di due Consiglieri Federali in rappresentanza della Lega. Dopo 3 ore di riunione, nessuna fumata bianca e discorso rimandato al 7 dicembre. Secondo le prime indiscrezioni sarebbe tramontata l'ipotesi di eleggere un presidente pro tempore. Per l'amministratore delegato, invece, serve più tempo per contattare i vari candidati e capire anche se le richieste economiche sono conciliabili con il budget della Lega.

Appuntamento al 7 dicembre, per evitare il commissariamento della Figc

Le parti s'incontreranno ora il prossimo 7 dicembre. In quell'occasione sarà fondamentale arrivare all'elezione di un nuovo presidente della Lega Serie A.  La deadline è l'11 dicembre, data di scadenza del mandato di Tavecchio come commissario. Se per quella data la Lega non dovesse eleggere i suoi vertici, sarebbe inevitabile il commissariamento della Figc e quindi della stessa Lega da parte del Coni.

Tavecchio fiducioso per l'elezione del nuovo presidente della Lega Serie A

Intercettato dai microfoni dei cronisti dopo la conclusione dell'assemblea elettiva, Carlo Tavecchio, commissario straordinario della Lega di Serie A, si è detto comunque fiducioso: "Il clima è molto più disteso. Le società hanno voglia di chiudere e sembra che si arriverà al 7 con una conclusione, oggi è diverso rispetto alle altre volte. L'assemblea non ha fatto altra considerazione se non quella della convergenza". Per eleggere i nuovi vertici serve la maggioranza qualificata di 14 voti. Dalla terza votazione, invece, sarà sufficiente la maggioranza semplice di 11 voti.

La 'lista nera' di Scaloni, tremano in quattro:
La 'lista nera' di Scaloni, tremano in quattro: "La rosa dell'Argentina può ancora cambiare"
Andrea Agnelli organizzò un incontro riservato a casa di sua madre: invitati Milan, Inter e Gravina
Andrea Agnelli organizzò un incontro riservato a casa di sua madre: invitati Milan, Inter e Gravina
La Serie A si spacca, 7 squadre abbandonano l'assemblea: la rivolta parte da De Laurentiis
La Serie A si spacca, 7 squadre abbandonano l'assemblea: la rivolta parte da De Laurentiis
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni