Fabio Quagliarella al Napoli. Un'ipotesi clamorosa, riportata dal Corriere dello Sport, che potrebbe trovare conferma alla luce della politica che finora ha sempre adottato il club partenopeo: ovvero, non imbastire trattative per calciatori over 30 e non di prospettiva. Le ultime indiscrezioni di mercato su Josip Ilicic, 31enne dell'Atalanta, hanno già segnato questa inversione di tendenza ma ricorrere alla punta della Sampdoria che ha compiuto 36 primavere sarebbe una svolta. L'operazione è già in atto? Presto per parlare in questi termini. Di certo c'è che la pazza idea ha stuzzicato il presidente, Aurelio De Laurentiis, convinto dall'ottima stagione dell'attaccante che – in classifica marcatori è a quota 26 gol in 36 presenze – è a 90 minuti dal titolo di capocannoniere nell'anno dell'arrivo di Cristiano Ronaldo in Serie A. Nasce così la proposta fatta al tecnico, Carlo Ancelotti, di valutare l'ingaggio e l'inserimento in rosa della punta di Castellammare di Stabia che in azzurro giunse nella stagione 2009/2010 (11 gol in 34 presenze) ma fu costretto a lasciare i partenopei per la brutta faccenda di stalking che lo vide vittima di ricatti e minacce.

La vicenda personale: ricatti da un poliziotto stalker

Quagliarella non ha mai nascosto il desiderio di riprendere quel sogno interrotto per colpa di altri, quell'esperienza terminata in maniera traumatica che lo portò a Torino, alla Juventus di Antonio Conte. La maggior parte dei tifosi lo considerò un traditore e non gli perdonò di aver indossato la maglia bianconera ma al termine della vicenda giudiziaria che lo ha visto coinvolto suo malgrado e dopo il chiarimento in tv della storia personale tutto è cambiato. L'affetto ha preso il sopravvento sull'odio (sportivo) riallacciando un rapporto con l'ambiente che adesso potrebbe accoglierlo a braccia aperte.

Come può giocare nel Napoli di Ancelotti

Avere in rosa un calciatore della sua esperienza, e soprattutto fisicamente integro, potrebbe rappresentare un'utile risorsa da spendere nel corso di una stagione intensa e faticosa tanto in campionato quanto in Champions. In virtù della sua duttilità tattica e dell'esperienza, potrebbe ricoprire tutti i ruoli in fase offensiva.

Quanto costa Fabio Quagliarella?

L'attaccante è legato alla Sampdoria da un contratto fino al 2020 e il suo valore di mercato attuale si aggira sui 2 milioni di euro – secondo Transfermarkt -. A Genova guadagna uno stipendio di 1.2 milioni di euro. Nell'uno e nell'altro caso si tratta di somme ampiamente alla portata e nei parametri del club partenopeo che, prendendo l'ex, potrebbe ritrovarsi con un giocatore conveniente per il rapporto qualità prezzo.

L’evoluzione del valore di mercato di Fabio Quagliarella (fonte Transfermarkt)
in foto: L’evoluzione del valore di mercato di Fabio Quagliarella (fonte Transfermarkt)

I numeri di Fabio Quagliarella nella stagione in corso

Redimento e cifre in stagione gli sono falsi un attestato di fiducia da parte del commissario tecnico della Nazionale, Roberto Mancini, che di recente lo ha convocato di nuovo in Azzurro. Sono 26 le reti realizzate dall'attaccante stabiese (9 su rigore, 17 su azione con una media di 1 gol ogni 121 minuti), 8 gli assist serviti in campionato, 3.9 è la media dei tiri a partita, per 6 volte è stato man of the match raggiungendo un rating di rendimento complessivo di 7.13.

Il rendimento di Fabio Quagliarella in stagione (fonte whoscored.com)
in foto: Il rendimento di Fabio Quagliarella in stagione (fonte whoscored.com)