La Lazio chiude la fase a gironi dell'Europa League 2018-2019, con una sconfitta indolore. All'Olimpico la formazione di Simone Inzaghi già qualificata ai sedicesimi di finale, si arrende 1-2 alla capolista Eintracht che supera il turno con l'impressionante ruolino di marcia di 6 vittorie in altrettante partite, con il doppio di punti dei capitolini. Non basta il gol di Correa in una serata contraddistinta purtroppo dalle intemperanze e dalla follia dei tifosi tedeschi che nel corso della gara tentano addirittura l'invasione di campo, costringendo le forze dell'ordine agli straordinari.

Primo tempo avaro di emozioni tra Lazio e Eintracht

Come da previsioni Inzaghi si affida ad un massiccio turnover gettando nella mischia dal 1′ Proto, Murgia, Cataldi e Berisha. In avanti spazio a Correa nelle vesti di falso nueve con Luis Alberto a sostegno. Un attacco tutto tecnica e velocità. Anche i tedeschi si schierano con diversi nuovi che sembrano però trovarsi più a suo agio in campo rispetto ai padroni di casa. Dopo un inizio incoraggiante infatti la Lazio cede terreno all'Eintracht che pur non creando pericoli veri e propri mantiene il pallino del gioco, provando a sfruttare più le fasce. Con il passare dei minuti la formazione di Inzaghi alza il baricentro, attraverso il palleggio, anche se le occasioni da gol latitano. Degni di nota solo un tiro da ottima posizione di Luis Alberto ben controllato da Ronnow, e un'uscita alta del portiere per anticipare Acerbi.

Il bellissimo gesto di Fair Play di Correa dopo l'infortunio di Hasebe

Da sottolineare invece nella prima frazione il bel gesto di fair play di Correa. L'argentino supera Hasebe e potrebbe involarsi verso l'area. Accortosi del problema muscolare occorso al giapponese, torna sui suoi passi e calcia il pallone fuori. Grande correttezza dunque del falso nueve di Inzaghi che incassa gli applausi degli avversari e il ringraziamento di Hasebe che gli stringe la mano prima di lasciare il campo a Ndicka.

Le forze dell’ordine contro i tifosi dell’Eintracht che tentano l’invasione
in foto: Le forze dell’ordine contro i tifosi dell’Eintracht che tentano l’invasione

Follia dei tifosi dell'Eintracht, tentano l'invasione di campo

Dalla bellezza del gesto di Correa, al pessimo atteggiamento dei tifosi ospiti. Dopo aver creato non pochi problemi all'esterno dello stadio, gli ultrà dell'Eintracht si rendono protagonisti in negativo anche nel settore a loro riservato. Oltre a petardi e fumogeni, uno di questi lanciato verso il settore dei tifosi capitolini, arriva anche il tentativo di invasione di campo che costringe le forze dell'ordine in assetto anti-sommossa a stazionare sulla pista d'atletica, per evitare il peggio.

Correa illude la Lazio, Gacinovic e Haller regalano la vittoria all'Eintracht

Nel frattempo in campo il match è di tutt'altra natura rispetto al primo tempo. Emozioni a ripetizione con la Lazio che passa in vantaggio al 55′ con Correa: imbeccato da Luis Alberto, l'attaccante beffa con un piattone preciso l'estremo difensore dell'Eintracht. La reazione dei tedeschi è veemente e in 6′ la capolista del gruppo H ribalta tutto: prima il gran gol di Gacinovic e poi il raddoppio di Haller. La girandola di cambi da una parte e dall'altra non incide sul risultato: 6a vittoria in altrettante partite per la formazione di Francoforte, sconfitta indolore per la Lazio