David Ospina non è stato accolto con tutti gli onori a Napoli, nonostante un’eccellente carriera alle spalle. Il portiere ha disputato due Mondiali con la Colombia, con cui ha disputato 94 partite, Valderrama, recordman di presenze è a 111, ha giocato sei anni con il Nizza, poi è stato per quattro stagioni all’Arsenal, non è mai stato titolare, ma è sceso in campo spesso e si è tolto più di una soddisfazione. Adesso, al netto di uno stile tutto suo, Ospina ha convinto anche i più scettici, e a gennaio potrebbe diventare a tutti gli effetti un calciatore del Napoli.

L’Arsenal fissa il prezzo per Ospina

Dopo l’acquisto di Bernd Leno, soffiato proprio al Napoli, i Gunners hanno blindato il reparto, avendo in squadra anche l’esperto Petr Cech. Ospina è stato messo sul mercato, si è parlato di un interessamento di club turchi, ma poi è arrivato il Napoli che lo ha preso in prestito per un milione di euro. Secondo il ‘Sun’ i londinesi vorrebbero cedere il colombiano a titolo definitivo molto presto e avrebbero già informato il Napoli, che spendendo 3,5 milioni di sterline potrebbe acquistare a titolo definitivo il portiere, che ha compiuto trent’anni lo scorso agosto.

Ospina e il Napoli

Ancelotti non ha mai potuto schierare Alex Meret, preso dall’Udinese per ventidue milioni di euro ma che si è infortunato al braccio il primo giorno di ritiro. Il tecnico ha alternato Ospina e Karnezis. L’ex Arsenal ha disputato 6 partite di campionato, si è ben comportato soprattutto con il Sassuolo, con un paio d’interventi che hanno ricordato Garella, ha incassato 10 reti e ha tenuto la porta inviolata in due occasioni. Mentre in Champions League Ospina ha sempre giocato, in due occasioni ha tenuto la sua porta inviolata due volte, decisive le parate compiute nel match del San Paolo con il Liverpool.