Probabilmente anche il pacato Frank De Boer si sarà lasciato andare ad una risata, dopo la clamorosa eliminazione del Manchester United contro il Siviglia. La squadra di Vincenzo Montella ha espugnato l'Old Trafford nella sfida valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions, estromettendo dunque i Red Devils dalla prestigiosa competizione continentale. Non aspettava altro il manager olandese ex Inter, per prendersi una bella rivincita dopo il duello dialettico con lo Special One. Una rivincita che in un primo momento si era concretizzata attraverso dichiarazioni al vetriolo, rivelatesi però poi false

De Boer il peggior allenatore della storia della Premier, la bordata di Mourinho

L'oggetto della discordia tra i due è stato Marcus Rashford. De Boer che in carriera ha avuto il merito di "tirar su" numerosi giovani soprattutto durante l'avventura da tecnico all'Ajax ha dichiarato nei giorni scorsi senza troppi giri di parole: "Rashford? Peccato sia allenato da Mourinho". Un riferimento al gioco tutt'altro che brillante dello United di Mou che non ha perso tempo per rispondere al collega, reduce da due avventure disastrose all'Inter e al Crystal Palace: "De Boer diceva che non era un bene per Rashford avere un allenatore come me perché la cosa più importante per me è vincere. Se fosse stato allenato da lui, invece, avrebbe solo imparato come si perde perché De Boer ha perso ogni partita". Un riferimento al ruolino di marcia di De Boer con il Palace davvero negativo: 5 sconfitte in altrettante partite senza segnare gol.

La vendetta di De Boer contro Mourinho, ma è un fake

A fornire a De Boer la possibilità di una controreplica dal sapore della vendetta è stata l'inaspettata sconfitta interna dello United contro il Siviglia di Montella, costata l'eliminazione dalla Champions alla formazione inglese. Ecco allora che hanno fatto il giro del web le presunte dichiarazioni dell'ex Inter sui soldi investiti in maniera fallimentare dal collega: "Io sarò anche il peggiore, ma questa sera è lui l'allenatore che ha speso circa un miliardo di sterline (1.2 miliardi di euro, ndr) nella sua carriera per far giocare in questo modo le sue squadre". Attenzione però perché il profilo Twitter da cui sono state rilanciate queste parole (che De Boer avrebbe pronunciato negli studi di BeIN sport) ovvero un clone di Bleacher Football è stato rimosso. Le parole del manager oranje dunque non sarebbero mai state pronunciate

Quanto ha speso il Manchester United sul calciomercato

I numeri per quanto concerne il mercato effettivamente non sono dalla parte di Mourinho. In questa stagione lo United ha investito sul mercato complessivamente 164.40 milioni di euro (fiori all’occhiello i colpi Lukaku, Matic e Lindelof rispettivamente per 84.70, 44.70 e 35 milioni, con Sanchez arrivato in cambio di Mkhitaryan), con cessioni per appena 11.50 milioni. Nonostante questi investimenti, lo United è in lotta esclusivamente per la FA Cup e il secondo posto in campionato. Troppo poco per un club che nella scorsa annata era riuscito a portare a casa 3 trofei (Community Shield, Coppa di Lega, e Europa League) investendo ben 185 milioni di euro, con il colpo Pogba da 105 milioni. Un calciatore fortemente svalutatosi sotto la gestione Mourinho.