L’ex calciatore olandese Andy Van der Meyde ha cambiato vita in modo radicale. L’ex ala di Inter, Everton e Ajax era un giocatore di grande classe, un’eterna promessa che è rimasta tale. Una vita estremamente irregolare non gli ha permesso di sfondare in modo definitivo nel mondo del calcio. La sua storia l’olandese l’ha raccontata pubblicamente, ha parlato dei suoi vizi e dei gravi errori fatti nel corso della sua vita. Adesso però tutto è cambiato e per tenere lontane tentazioni pericolosi van der Meyde ha cambiato vita, è diventato uno Youtuber e ha creato una propria linea di abbigliamento.

Il giovane Andy esordisce nell’Ajax nella stagione 2000-2001, è una nidiata eccezionale ci sono anche Ibrahimovic e van Der Vaart. Quei ragazzi terribili arrivano fino ai quarti di Champions prima di spiccare il volo verso il grande successo. Non fu così per van der Meyde, che deluse all’Inter e all’Everton e che si è ritirato a soli trentadue anni. Troppi problemi extra campo, raccontati recentemente anche in un’intervista alla BBC: “A Milano uscivo e mi ubriacavo tutte le sere, non pensavo più al calcio. Ero depresso e sono diventato un accanito scommettitore”.

Serate folli ne ha vissute anche quando viveva a Liverpool e giocava all’Everton. Altri guai, troppo alcol, una spogliarellista come amante e un matrimonio in frantumi, la storia raccontata crudamente al ‘Sun’:

Comprai una Ferrari, la prima fermata era al Newz Bar, un posto popolare a Liverpool. Poi mi dirigevo allo strip club più vicino. Ubriacarsi nel centro di Liverpool non era una mossa furba, ma avevo un forte desiderio di vedere donne nude. Conobbi una ragazza, una spogliarellista, si chiamava Lisa, mi appassionai a lei, era pazza, selvaggia, focosa. Mia moglie ingaggiò un investigatore privato e mi fotografò con la mia nuova ragazza e mia moglie mi lasciò.

In quegli anni van der Meyde sviluppò una forte dipendenza dalle droghe prescrivibili, prima di arrivare fino alla cocaina: “Riuscivo a dormire solo grazie a delle pillole, che per due anni rubavo dagli uffici dei dottori del club e le mixavo con Bacardi o bottiglie di vino, così riposavo. Poi arrivò la cocaina e capì che dovevo andare via”. Un racconto crudo, sincero quello dell’ex nerazzurro che oggi è diventato uno Youtuber di successo, ha un proprio canale personale con 50.000 iscritti, a cui parla della sua famiglia, delle sue macchine e della sua vita da calciatore. Si è rimesso in carreggiata Andy che possiede anche una linea d’abbigliamento di successo. E per non farsi mancare un po' di sport si allena in palestra e prova a fare il pugile.