L'ultimo gol di Paulo risaliva al 3 novembre 2018: segnò contro il Cagliari e cadde in letargo, scandito da qualche polemica a distanza con Allegri (che lo ha lasciato spesso in panchina). Contro il Frosinone ha ritrovato la rete e la Joya (terza marcatura stagione, la prima a fine settembre nella sfida col Bologna), suggellando la soddisfazione con un'esultanza mixata mimando la classica maschera e aggiungendo il salto alla Ronaldo con tanto di ‘siuuuu' finale. Perché l'ha fatto? L'argentino ha voluto rendere grazie al compagno di squadra che aveva ‘preso in prestito' la Dybala mask contro il Sassuolo testimoniando così la sua vicinanza al calciatore che – sotto i riflettori per il gesto impulsivo commesso durante la gara col Parma – sembrava scalato nelle gerarchie d'attacco.

Come si chiamerà adesso quell'esultanza? Lo ha chiesto lo stesso Dybala ai suoi follower sui social network pubblicando un post nel quale, a proposito della fusione tra ‘Dybala Mask' e ‘Siuu', interroga i tifosi che nome dare a quel simpatico siparietto. Dopo la vittoria dello Stadium, la Joya ha condiviso sul proprio profilo Instagram diverse foto dell’esultanza con il campione portoghese e dell’abbraccio con i compagni e, rivolgendosi direttamente, ai sostenitori bianconeri ha ammesso " che titolo diamo all'album?". Un quesito sottolineato da diversi hashtag quali “#dybalamask #siuuuuuuu o #siuuumask”. Quale vincerà? Nel frattempo l'argentino e Allegri si godono il buon momento in vista della trasferta di Champions a Madrid.

Paulo ha fatto un gran gol e una bella prestazione – ha ammesso il tecnico dopo la vittoria col Frosinone -. Segnare è tutto per un attaccante. La Juventus ha sempre bisogno di un giocatore che giochi tra le linee, Dybala è molto bravo in questo. Quest'anno abbiamo due giocatori così. Questo lo limita di più nei gol, ma non nelle prestazioni.

Give a title to this album… #dybalamask #siuuuuuuu or …. #siuuumask ? 🤪

A post shared by Paulo Dybala (@paulodybala) on