La scorsa estate quando la Roma acquistò il giovane Gerson nella Capitale si scatenò un putiferio perché il giovane brasiliano fu fotografato con la maglia numero 10 dei giallorossi. Gerson per molti peccò di lesa maestà. Totti, il proprietario della maglia, smorzò le polemiche dicendo: “L’augurio più grande che posso fare a tutti i ragazzi che sognano di diventare calciatori è di sognare di indossare la maglia numero 10, e a loro auguro di scambiarla un giorno con un grande campione come Messi”.

Totti, che considera la maglia numero 10 come la sua seconda pelle, ha fatto uno degli omaggi più belli alla maglia più magica, alla maglia più affascinante. Perché da bambini tutti quelli che tirano calci a un pallone sognano di decidere una finale dei Mondiali o di Champions o di un derby con quella maglia sulle spalle, magari all’ultimo minuto. E quella maglia ha acquisito tutto questo fascina perché è stata indossata da alcuni dei più grandi giocatori della storia del calcio. Nel libro ‘La Maglia Magica’, elogio dei grandi numeri 10, di Giuseppe Esposito ‘Sirio’, edito da Edizioni della Sera, si raccontano le storie di calciatori e di partite leggendarie, aneddoti meravigliosi, ricordi e tante curiosità. Da Sivori a Pelè, da Messi a Del Piero, passando per Totti e Maradona, per Platini e Baggio, senza dimenticare Tevez e Neymar.

Nel libro questi grandissimi campioni sono ben raccontati anche da chi li ha conosciuti molto bene, li ha visti dal vivo o li ha affrontati. Perché sono stati intervistati grandi calciatori come Dino Zoff, Bagni e Cannavaro. Le meravigliose storie di questi grandi numeri 10 sono arricchite dalle illustrazioni curate dall’autore stesso. Il libro, che ha la prefazione di Darwin Pastorin, vede anche la partecipazione di sette scrittori, ognuno di essi espone la propria visione del calcio e svela qual è il proprio campione preferito.