La Lazio torna a vincere dopo 5 partite e batte il Cagliari per 3-1 grazie alle reti di Milinkovic-Savic, Acerbi e Lulic. Per i sardi goal di Joao Pedro in chiusura. Questa vittoria ha permesso ai ragazzi di Simone Inzaghi di agganciare il quarto posto a causa della sconfitta del Milan in casa con la Fiorentina. La squadra biancoceleste non c'entrava i 3 punti dalla gara casalinga con la Spal del 4 novembre ed esce da un momento difficile. Partita mai in discussione e Cagliari che dopo la sconfitta casalinga con il Napoli raccoglie un altro risultato negativo: sardi poco concentrati e sempre in ritardo, sia sulle prime che sulle seconde palle. La Lazio ha spinto fin da subito sull'acceleratore e dopo pochi minuti il risultato era già di 2-0: subito dopo

Milinkovic-Acerbi-Lulic: Lazio sul velluto

Al 12′ la Lazio si è portata in vantaggio con Sergej Milinkovic-Savic che ha insaccato da pochi passi dopo una respinta di Cragno su tiro di Correa, che aveva creato scompiglio sulla zona sinistra della difesa del Cagliari. Per il centrocampista serbo è il primo goal in campionato quest'anno e le tante critiche ricevute in questo avvio di stagione lo hanno portato ad una reazione con lacrime e commozione.

La squadra biancoceleste ha continuato ad attaccare e intorno al 20′ ha trovato l'ennesimo legno stagionale di Ciro Immobile che dai 16 metri ha centrato la traversa. Il raddoppio è arrivato pochi minuti dopo, al 22′, con Francesco Acerbi che ha deviato in rete la palla dopo una mischia scaturita da un calcio d'angolo dalla destra. Dopo la rete annullata a Bergamo, l'ex difensore del Sassuolo ha timbrato oggi il cartellino e dal 2015/16 ad oggi è il difensore che ha fatto più goal in Serie A: 11.

Il Cagliari ha provato a fare qualcosa ma Strakosha non è mai andato in difficoltà ed è riuscito a difendersi egregiamente da questi attacchi (Faragò il più pericoloso). Qualche problemino in più lo ha avuto Cragno che in entrambe le occasioni dei goal non è parso proprio "sul pezzo".

La terza rete della Lazio è arrivata al 67′ con Senad Lulic che ha battuto Cragno da pochi passi dopo un delizioso assist di Immobile. La squadra biancoceleste ha approfittato di una prateria concessa dal Cagliari e all'ottima gestione di Re Ciro, davvero in grande forma e a cui è mancato solo il goal.

L'ingenuità di Bastos e la rete del 3-1 di Joao Pedro

Nel finale Bastos si è reso protagonista di un fallo in area nei confronti di Joao Pedro e Manganiello dopo aver consultato il VAR ha concesso il calcio di rigore che lo stesso calciatore brasiliano ha realizzato spiazzando Strakosha e ha aperto la porta biancoceleste per la decima gara consecutiva.

I numeri della gara di Luis Alberto. (sofascore. com)
in foto: I numeri della gara di Luis Alberto. (sofascore. com)

Luis Alberto, croce e delizia

La Lazio aveva accusato tantissimo la mancanza della fantasia e della duttilità tattica di Luis Alberto e alla prima occasione in cui lo spagnolo è parso molto presente sia fisicamente che mentalmente, la squadra biancoceleste ha giocato ad un altro ritmo. Dopo l'exploit dello scorso anno sembra impossibile fare a meno di questo splendido calciatore. Al 75′ il numero 10 ha chiesto subito il cambio per un problema fisico ma non è chiaro quanto accaduto: Luis Alberto ha subito preso la via della panchina dopo aver sentito dolore e adesso toccherà capire di cosa si tratta.