Mandzukic o Higuain? O perché no, Mandzukic e Higuain insieme a Wembley? La Juventus sta lavorando in preparazione della sfida al Tottenham e per Max Allegri i dubbi sono molti sulla formazione iniziale da schierare. La volontà è quella di sempre: nonguardare in faccia nessuno e inserire tra i titolari chi sta meglio. Ma c'è anche un aspetto pratico e pragmatico che nemmeno il tecnico livornese deve sottostimare, che in Europa serve anche un pizzico di fortuna, un po' di intuizione e un tocco di spregiudicatezza. 

E' per questo che l'importanza tattica e la prestanza atletica del croato, insieme al fiuto del killer-instinct sotto porta da parte del Pipita argentino non sono elementi da sottovalutare in una sfida in cui la Juventus dovrà solamente vincere, andando a segno almeno in una occasione.

Il toto-Juve in vista di Wembley

Così, il toto-formazione è aperto a poche ore dalla sfida di Wembley la casa temporanea degli Spurs di Pochettino che ospiterà la sfida di Champions League nel return match degli ottavi dopo il 2-2 dell'Alleanz Stadium che ha favorito ovviamente i londinesi. Che si ritroveranno con due risultati utili su tre per passare il turno. Un compito che non sembra impossibile, anzi.

I recuperi di Costa e Dybala

Il sorriso Allegri lo ha ritrovato con i rientri in campo di Paulo Dybala e Douglas Costa che per mercoledì sera sono sicuri di un posto da titolari. Il tecnico, però, in queste ore deve valutare le condizioni di Higuain, che lunedì si è allenato in gruppo, e di Mario Mandzukic, che ha svolto un lavoro differenziato.

Le scelte offensive di Allegri

Due pedine essenziali nelle dinamiche tattiche di Allegri che spesso si è affidato al croato sempre e comunque e che ha preservato il Pipita nell'ultimo match vinto all'Olimpico contro la Lazio confermando la stima verso un giocatore che l'allenatore ritiene essere decisivo in match così importanti.

Come gioca la Juve con Mandzukic

Allegri potrebbe già avere le idee molto chiare, ma i dubbi restano a tutti. Con un probabile Higuain in panchina, toccherebbe a Paulo Dybala partire al centro del tridente, configurandosi come falso nove. Insieme a Douglas Costa a destra e Mandzukic sulla sinistra, perdendo molto nel cuore dell'area londinese ma guadagnando in affondi e imprevidibilità di manovra.

Come gioca la Juve con Higuain

Oppure si potrebbe giocare la carta Higuain come boa offensiva obbligando gli Spurs a pensare anche alla fase difensiva dove non eccellono. L'exploit all'andata proprio dell'argentino sarebbe un biglietto da visita da giocarsi al meglio, visto che diverrebbe automaticamente un osservato speciale. A quel punto sarebbe Mandzukic ad accomodarsi in panchina: Costa si trasferirebbe a sinista, con Dybala a destra e Higuain nella posizione di centravanti.