Il mondo del calcio piange Emiliano Sala. Dopo l'annuncio della polizia del Dorset, che ha confermato che il corpo ritrovato a 60 metri di profondità sul fondale del canale della Manica è del giocatore argentino, i tifosi che avevano seguito con apprensione la vicenda si sono stretti virtualmente attorno alla famiglia dello sfortunato calciatore del Cardiff City. Tra i più colpiti dalla tragedia, ci sono quelli del Nantes: squadra della Ligue 1, nella quale Sala ha giocato per tre stagioni.

A poche ore dalla triste conferma, la società francese ha così deciso di ricordare il suo ex centravanti con il ritiro del numero che Emiliano Sala ha indossato in 133 occasioni, dal 28 ottobre del 2015 (giorno del suo debutto con i "canarini"), fino al 16 gennaio scorso quando subentrò all'ex Inter e Bologna, Rene Khrin, nel match di campionato con il Nimes: l'ultimo prima di trovare l'intesa per il suo passaggio al Cardiffi City.

Le parole del presidente del Nantes e di quello della Lega calcio francese

"Emiliano Sala farà sempre parte delle leggende che hanno scritto la grande storia del FC Nantes, per questo ritiriamo il numero 9 che ha indossato", ha comunicato ufficialmente il club bretone attraverso i suoi canali ufficiali. Sul sito della società, che presenta in home page una suggestiva fotografia del calciatore scomparso, è stata inoltre pubblicata anche una breve dichiarazione del presidente Waldemar Kita: "Non ho parole, è una tragedia, sono devastato – ha dichiarato il patron del Nantes – Emiliano ha lasciato un segno indelebile, ed è per questo che, come molti tifosi, voglio onorarlo di nuovo ritirando la maglia numero 9".

Protagonista in Francia anche con le maglie di Bordeaux, Orleans, Niort e Caen, Sala è stato ricordato anche dal presidente della Lega calcio francese, Nathalie Boy de la Tour: "Come tutti i tifosi, ho il cuore in subbuglio – si legge nella nota pubblicata dal sito della Ligue 1 – Emiliano Sala ha incarnato la gioia di vivere, la gentilezza, la generosità e la semplicità. Nel nome del calcio professionistico francese, vorrei ringraziare tutti per il sostegno dimostrato alla famiglia di Emiliano Sala, il cui ricordo rimarrà per sempre impresso nei nostri cuori".