L'eco del trionfo del Liverpool in Champions League non si è ancora spento. Lo sa bene Jurgen Klopp, che a margine della partita amichevole di Edimburgo contro il Napoli, lo ha candidamente ammesso. Il tecnico dei Reds, oltre a parlare della partita, ha infatti rivelato il gentile omaggio della società partenopea: "Questo precampionato è strano, chiunque affrontiamo ci fa le congratulazioni per aver vinto la Champions League".

"Anche il Napoli lo ha fatto ed è stato molto carino – ha aggiunto l'allenatore tedesco – Prima di scendere in campo, lo staff del club partenopeo ci ha regalato delle bottiglie di vino rosso. Sono stati molto gentili". Dopo la sconfitta pesante contro Insigne e compagni, Klopp ha poi parlato delle assenze che stanno in qualche modo condizionando il ritiro estivo della sua squadra.

La pazza idea Ribery

"E' strano anche aver perso ben sei giocatori: non è bello che molti titolari arrivino diversi giorni dopo l'inizio della preparazione, cosa che sta capitando quest'anno – ha concluso il mister campione d'Europa – Certo, anche il Napoli è in fase di preparazione, anche loro non sono pronti alla Serie A, in questo momento. Insomma, non siamo gli unici a cui mancano dei giocatori forti. Accade a noi quest'anno, ma anche al Napoli. E non va bene".

E proprio l'assenza di diversi titolari, ha generato un'indiscrezione di mercato che sta già facendo molto discutere. Secondo il tabloid ‘Metro', il Liverpool starebbe infatti pensando a Franck Ribery come rinforzo in attacco. L'ex attaccante del Bayern Monaco, che arriverebbe da svincolato, potrebbe quindi aggiungersi ad un attacco che comprende già il tridente titolare (Mané-Firmino-Salah) e gli altri due campioni spesso utilizzati da Klopp, sia in campionato che in Champions League: Shaqiri e Origi.