Evidentemente Kinsey Wolanski ha vinto la sua personalissima Champions League. La procace bionda che ha scorrazzato in mezzo al campo del Wanda Metropolitano con un costume che ha messo in evidenza le sue generose forme, durante la finale di Champions League, continua a far parlare di sè. Dopo l'exploit che ha fermato la partita tra Liverpool e Tottenham, il tam-tam mediatico scatenato sui social network tra video, foto e fan, adesso la patinata Wolanski tira fuori il classico asso nella manica rilanciando: alcuni giocatori del Liverpool l'avrebbero contattata direttamente.

La rivelazione sul "The Sun"

Se sia vero oppure no lo dirà solamente il tempo, ma Kinsey è pronta a giurare che sul suo telefonino si è scatenato un vero e proprio derby tra i giocatori reds subito dopo aver vinto la finale di Champions League. Probabilmente per festeggiare il successo in campo nel migliore dei modi. Fatto sta che a rivelarlo è stata la stessa modella californiana in un'intervista al ‘The Sun‘.

Non voglio fare nomi, ma posso dire tranquillamente che un paio di giocatori del Liverpool mi hanno già inviato dei messaggi per flirtare dopo la mia invasione in campo. Uno mi ha mandato degli emoji col cuore, mentre un altro mi ha scritto: ‘Ti ho vista alla partita'

Un tentativo di approccio non inconsueto ma di certo maldestro perchè i possibili pretendenti si sono scontrati con un atteggiamento integerrimo della bionda Kinsey che avrebbe rispedito al mittente le avance dei due calciatori: "Onestamente non sapevo nemmeno chi fossero fino a quando non ho guardato i loro profili sui social network. Ma non ho risposto anche perché ho già un fidanzato"

La pubblicità gratuita

Il fidanzato è il più che conosciuto Vitaly Zdorovetskiy, proprietario della piattaforma a tinte forti che subito dopo l'invasione di campo in mondovisione della sua compagna ha visto arrivare tanta pubblicità gratuita da dichiarare di ‘poter andare tranquillamente in pensione a 30 anni‘. Parole che hanno scatenato ovviamente più accurate indagini sui motivi per cui è stata possibile l'invasione.