La Uefa ha pubblicato sul sito ufficiale di Euro 2016 la classifica dei cinque giocatori più rapidi del quindicesimo Europeo della storia. A sorpresa in questa classifica non sono presenti i calciatori che tradizionalmente vengono considerati i più rapidi e cioè Gareth Bale, autore fin qui di due gol (entrambi su punizione), Cristiano Ronaldo, che finora ha deluso (il portoghese ha fallito anche un rigore con l’Austria), e lo spagnolo Bellerin, che osò sfidare niente meno che Bolt, anche se va detto che lo spagnolo fin qui non ha ancora giocato nemmeno un minuto. Al comando di questa classifica c’è l’ex juventino Kingsley Coman.

Podio sorprendente – Il giocatore francese, che ad appena vent’anni ha già conquistato quattro titoli nazionali (due con il PSG, uno con la Juventus e uno con il Bayern Monaco), ha raggiunto come velocità massima 33 chilometri orari. Si può dire comunque che non sorprende vedere al comando di questa classifica Coman. Sono invece poco noti i nomi dei calciatori che sono con il nazionale di Deschamps sul podio. Perché con la velocità di 32 chilometri orari si piazza al secondo posto Kolbeinn Sigthorsson, ventiseienne attaccante del Nantes che con l’Islanda ha realizzato 20 reti. Terzo invece è Richard Guzmics, semi-sconosciuto difensore centrale ungherese che dopo aver giocato dieci anni con l’Haladas due anni fa è passato con il Wisla Cracovia. Anche Guzmics ha toccato i 32 km/h.

Azpilcueta e Origi – Il terzetto formato da Coman, Sigthorsson e Guzmics è riuscito a precedere di un soffio il difensore del Chelsea Cesar Azpilcueta, che ha giocato appena una decina di minuti agli Europei con la Spagna, che è riuscito a toccare i 31 chilometri orari, e l’attaccante del Liverpool Divock Origi, attaccante del Belgio che contro la Svezia ha pure lui raggiunto i 31 chilometri orari.