La musica non è cambiata, purtroppo, per Rick Karsdorp. L'esterno olandese classe 1995 tornato in patria dopo due stagioni tutt'altro che fortunate alla Roma, non ha iniziato nel migliore dei modi la sua seconda avventura al Feyenoord. Nel finale del match valido per l'Eredivisie contro l'Utrecht, Karsdorp ha rimediato l'ennesimo infortunio, in seguito ad uno scontro con un avversario. Sostituzione ed esami del caso per il calciatore che ora spera di non andare incontro ad un lungo stop.

Rick Karsdorp, infortunio al Feyenoord. Cosa si è fatto l'ex Roma

Rick Karsdorp poche settimane fa ha lasciato la Roma per trasferirsi con la formula del prestito secco al Feyenoord, ovvero il club in cui è cresciuto affermandosi sul palcoscenico olandese. Nel corso della sfida di campionato contro l'Utrecht però l'esterno ha dovuto fare i conti con un nuovo infortunio, dopo quelli che hanno compromesso la sua avventura in giallorosso. Al minuto 84 infatti Karsdorp è stato messo ko da uno scontro di gioco, in cui ha rimediato una brutta botta. Troppo forte il dolore per il 24enne che è stato costretto a lasciare il campo, e alla sostituzione. Le sue condizioni saranno valutate nelle prossime ore, anche se filtra un cauto ottimismo per quella che potrebbe essere solo una contusione.

Karsdorp, quanti infortuni alla Roma

Non è iniziata dunque nel migliore dei modi l'esperienza bis di Rick Karsdorp con la maglia del Feyenoord. Il laterale è reduce da due annate complicate alla Roma, in cui ha dovuto fare i conti con numerosi guai fisici. Acquistato nel 2017 per 14 milioni più altri 5 di bonus, il calciatore ha dovuto fare i conti subito con un grave infortunio che lo ha costretto a restare ai box praticamente per tutta l'annata 2017/2018. Il ritorno in campo si è concretizzato nella scorsa stagione, in cui però non sono mancati altri problemi di natura fisica. Solo 14 le presenze complessive prima del ritorno in prestito al Feyenoord nella sessione di calciomercato ancora in corso.

Le dichiarazioni di Karsdorp sugli allenamenti alla Roma

Una vera e propria maledizione dunque per Karsdorp che solo pochi giorni fa aveva fatto molto discutere con dichiarazioni molto critiche sulle metodologie di allenamento della Roma: "A Trigoria vieni lasciato molto da solo. Alcuni ragazzi camminano cinque minuti prima dell’inizio dell’allenamento, mentre altri hanno già trascorso due ore in palestra. Ci sono allenamenti in cui non parli con nessuno, ognuno fa le proprie cose. Quando ero alla Roma ero davvero scioccato. La cessione? Un peso mi è subito caduto dalle spalle, tutta la tensione era scomparsa quando ho saputo che sarei potuto partire".