La Juventus, attraverso un breve comunicato ufficiale, ha fatto il punto sulle condizioni di salute di Stefano Beltrame. Il calciatore attualmente in forza all'Under 23 di Fabio Pecchia, ha dovuto lasciare momentaneamente l'attività agonistica dopo che gli è stata riscontrata un'aritmia cardiaca benigna. Solo uno "spavento" dunque per il duttile centrocampista offensivo classe 1993 che sarà costretto a fermarsi per circa un mese prima di tornare sui campi di calcio.

https://twitter.com/juventusfc
in foto: https://twitter.com/juventusfc

Juventus, come sta Stefano Beltrame al quale è stata riscontrata un'aritmia cardiaca

Stop forzato per Stefano "Teto" Beltrame. Al calciatore attualmente in forza alla Juventus Under 23 guidata da Fabio Pecchia, è stata riscontrata una aritmia cardiaca (un'irregolarità del battito del cuore, che batte troppo lentamente, troppo velocemente o comunque in modo irregolare) fortunatamente benigna. Una situazione che, come si legge nella nota ufficiale del club di corso Galileo Ferraris, ha costretto Beltrame a sottoporsi ad un trattamento ambulatoriale. Il duttile giocatore classe 1993 dovrà ora osservare necessariamente un periodo di riposo, che è stato quantificato in 4 settimane, prima della ripresa dell'attiva sportiva agonistica e dunque del ritorno in campo.

La carriera di Stefano Beltrame in Italia e all'estero

Stefano Beltrame nella sua giovane carriera da professionista è sempre stato di proprietà della Juventus. Arrivato nelle Giovanili bianconere dal Novara, e considerato uno dei talenti più cristallini della Primavera all’epoca allenata da Marco Baroni, ha collezionato una sola presenza con la Vecchia Signora. Tante le esperienze in prestito, in Italia con le maglie di Bari, Modena, Pro Vercelli e Pordenone, prima di quelle all’estero con Den Bosch e Go Ahead Eagles. Ora per il trequartista, capace all’occorrenza di giocare come seconda punta e mezzala, un’avventura alla Juventus Under 23, con la speranza del rilancio.