Nessuna multa in arrivo per Paulo Dybala, ma una sorta di "avvertimento" da parte del club. La Juventus non ha gradito l'atteggiamento del numero 10 bianconero che in occasione della gara con il Parma, in cui è rimasto in panchina, è rientrato anzitempo negli spogliatoi senza aspettare il fischio finale. Se Allegri ha liquidato il caso con una battuta, la società ha deciso di non multare Paulo Dybala oggetto però di un richiamo.

Paulo Dybala, cosa è successo in Juventus-Parma e perché è tornato negli spogliatoi in anticipo

In occasione di Juventus-Parma, Massimiliano Allegri ha spedito Paulo Dybala in panchina. Spazio dal 1′ al rientrante Mario Mandzukic, all'inamovibile Cristiano Ronaldo e a Douglas Costa. Quest'ultimo in avvio di ripresa ha lasciato il posto a Bernardeschi che a sua volta nel finale di gara è stato costretto ad alzare bandiera bianca per infortunio. A quel punto Allegri ha inserito Emre Can per l'ex viola, e non Dybala che ha deciso a sorpresa di lasciare la panchina e spostarsi in anticipo rispetto al fischio finale negli spogliatoi. Una situazione che ha evidenziato il malumore dell'argentino per il mancato utilizzo e che Massimiliano Allegri nel post-partita ha commentato con una battuta: "Dybala ha lasciato la panchina dopo la terza sostituzione? Non l’ho neanche visto, davvero, può darsi che avesse freddo".

La Juventus non multa Paulo Dybala, per la Joya solo un richiamo

L'atteggiamento di Paulo Dybala che avrebbe dovuto aspettare la fine della gara prima di rientrare negli spogliatoi non è ovviamente piaciuto alla Juventus. La società bianconera, come evidenziato da FoxSports ha deciso di non punire il calciatore con una multa, preferendo un avvertimento. Un vero e proprio richiamo per il calciatore che dovrà anche dare anche una motivazione del suo comportamento.

Perché Dybala non segna più come prima

Se l'entourage del giocatore, come riportato da Tuttosport, tende a minimizzare l'accaduto spiegando che Dybala era già a conoscenza della volontà del mister, sembra evidente che il ragazzo non stia vivendo una stagione come nelle aspettative. L'argentino non sta replicando i numeri della scorsa annata, soprattutto in fase realizzativa con 7 gol complessivi (appena 2 in Serie A) in 27 partite. L'arrivo di Ronaldo, e la nuova posizione da "tuttocampista" hanno inciso e non poco sulle prestazioni di un calciatore che è più libero di svariare, ma cede molto ai compagni in fase offensiva.

Le big d'Europa attente alla situazione di mercato Dybala

Questa situazione ovviamente non può che alimentare le indiscrezioni di calciomercato. Paulo Dybala è uno dei calciatori più ambiti del panorama calcistico internazionale. Psg, Real Madrid, Chelsea e Barcellona (attenzione anche all'Inter del suo ex dirigente Marotta) sono alla finestra in attesa di un segnale che possa aprire ad un possibile addio della Joya alla Juventus. Una prospettiva che i bianconeri per ora non prendono in considerazione, consapevoli del valore del giocatore argentino che ha un futuro roseo davanti. A partire da una seconda parte di stagione in cui dovrà alzare l'asticella, soprattutto in Champions, prendendo per mano la Juventus.