Filtra ottimismo da Torino per l'esito della trattativa che dovrebbe portare Blaise Matuidi alla corte di Massimiliano Allegri. Un'operazione che, secondo l'Equipe, è molto vicina ad essere ufficializzata dai due club coinvolti. Secondo il quotidiano francese, che ha messo in prima pagina l'affare Matuidi, nelle prossime ore il 29enne centrocampista del Psg e della nazionale di Didier Deschamp sarà un nuovo giocatore della Juventus. Il costo dell'operazione, come scritto dai colleghi francesi, dovrebbe aggirarsi intorno ai 30 milioni di euro. Un colpo di mercato che, anche in questo caso, porta la firma della "consulenza" di Mino Raiola (procuratore dello stesso mediano transalpino) e che "libera" il giocatore da una situazione diventata imbarazzante per lui con l'arrivo di Unai Emery sulla panchina dei campioni di Francia.

Accordo ad un passo.

La trattativa avrebbe preso la direzione giusta, dopo che il Paris Saint-Germain ha accettato di abbassare le sue iniziali pretese. Il club parigino, infatti, ha inizialmente sparato la cifra di 40 milioni di euro per il suo giocatore: prezzo troppo alto, anche per le casse della vecchia signora. Alla decisione francese è seguita la nuova proposta bianconera di ventidue milioni di euro più cinque di bonus: offerta molto vicina al nuovo prezzo di 30 mln fissato dal Psg. L'affare pare in dirittura d'arrivo, grazie anche alla ferrea volontà di Matuidi che ha manifestato in più occasioni l'intenzione di lasciare Parigi per trasferirsi a Torino. L'accordo con il giocatore, grazie alla mediazione di Raiola, dovrebbe avvicinarsi agli attuali 9 milioni annui di ingaggio che il francese percepisce a Parigi. La maglia che fu di Paul Pogba, dunque, sarà sulle spalle di Blaise Matuidi: uscito vincitore del derby con Moussa Sissoko, l'altro obiettivo della Juventus.