Cento milioni di euro. Come fare all-in per far saltare il banco. E' la cifra che il Bayern Monaco dovrà mettere sul piatto per strappare Paulo Dybala alla Juventus. Dalla Germania il segnale è già arrivato: con gli addii di Ribery e Robben a fine stagione serve rinnovare la rosa con rinforzi adeguati e la Joya è stato individuato quale calciatore da incastonare nella rosa. Non è certo la prima volta che i bavaresi sono accostati all'argentino, finora si sono scontrati con la reticenza da parte dei bianconeri ma adesso le cose sono cambiate e l'ex Palermo non è più considerato un incedibile.

C'è già una trattativa in atto? Non arrivano informazioni del genere ma le ultime notizie di calciomercato che rimbalzano dalla Bundesliga rilanciano la possibilità per il Bayern di piazzare il terzo colpo dopo Pavard [difensore francese ingaggiato dallo Stoccarda per 35 milioni] e Lucas Hernandez [difensore prelevato dall'Atletico Madrid per 80 milioni]. E c'è ancora un altro fattore da considerare: l'eventuale permanenza di Massimiliano Allegri, con il quale il feeling è andato scemando progressivamente sia in seguito all'arrivo a Torino di Cristiano Ronaldo sia per una condizione fisica non sempre al top dell'argentino.

La scheda di rendimento di Paulo Dybala in stagione, fonte whoscored.com
in foto: La scheda di rendimento di Paulo Dybala in stagione, fonte whoscored.com

Un sacrificio doloroso ma necessario. Potrebbe essere definito così l'addio a Dybala da parte della Juventus che, con la somma incassata, si lancerebbe a mani basse su un attaccante già nei radar di mercato da affiancare a CR7 così da avere un numero di cartucce superiore da utilizzare [anche] per la Champions. Si tratta di Mauro Icardi, che a Milano difficilmente resterà anche nella prossima stagione alla luce di quanto accaduto e considerate anche le scelte in agenda [puntare su Dzeko gradito ad Antonio Conte]. Due nomi caldi, entrambi argentini per una sessione estiva di trattative che si annuncia scoppiettante. Con molta o poca Joya, si vedrà.