Venerdì 19 luglio la Juventus partirà per la tournée asiatica, giocherà contro Tottenham, Inter e Team-K League. Sull’aereo ci sarà de Ligt, potrebbero non partire invece Chiellini, Ramsey e Douglas Costa. Tutti e tre rischiano seriamente il forfait. Se Sarri li cancellerà dall’elenco dei convocati i tre calciatori rimarranno a Torino dove continueranno ad allenarsi alla Continassa. Per il capitano il problema è al polpaccio.

Infortuni per Chiellini, Ramsey e Douglas Costa: ICC a rischio

Giorgio Chiellini ha accusato il solito problema al polpaccio. Il difensore livornese, che tra poche settimane compirà trentacinque anni, rischia seriamente di saltare la tournée asiatica della Juventus. Anche se la certezza ci sarà solo dopo degli esami più approfonditi che sveleranno la vera entità del problema, quando ci sarà il referto si deciderà se convocare o meno il giocatore. Grandi dubbi anche su Ramsey e Douglas Costa, entrambi hanno chiuso la scorsa stagione da infortunati e tutti e due potrebbero rimanere in Italia per allenarsi e per recuperare. La trasferta asiatica sarà molto remunerativa, ci sarà anche la sfida con l’Inter, ma certo non è l’ideale per giocatori che hanno bisogno di rimettersi in forma.

La presentazione di de Ligt

Prima di volare a Singapore la Juventus presenterà ufficialmente a stampa e tifosi l’ultimo acquisto, l’olandese Matthjis de Ligt, che domani apparirà alle ore 10 all’Allianz Stadium. Il difensore, che non ha ancora vent’anni, è stato preso dall’Ajax per 75 milioni di euro e ha firmato un contratto di cinque anni, a 7,5 milioni e mezzo netti più bonus. Un ingaggio importante per il centrale che è diventato il secondo giocatore più costoso di sempre della Juventus (il primo è Cristiano Ronaldo, l’unico che lo supera anche nella classifica dei calciatori più pagati). Domani de Ligt dirà che vestirà la maglia numero 4.