La Juventus perde per infortunio Andrea Barzagli. L'esperto centrale difensivo oltre a saltare il big match contro l'Inter in programma venerdì 7 dicembre, tornerà a disposizione di Allegri solo nel 2019. Una tegola per i bianconeri che a questo punto potrebbero rivedere le proprie strategie di calciomercato a gennaio: quasi impossibile infatti pensare ad una partenza di uno tra Benatia e Rugani nella prossima sessione di trattative, con la Juve che ha bisogno di alternative ai titolarissimi Bonucci e Chiellini.

Infortunio per Barzagli, cosa si è fatto il difensore della Juventus

Non arrivano dunque buone notizie per la Juventus dal centro sportivo della Continassa. Secondo quanto riportato da Goal.com, Andrea Barzagli ha rimediato un infortunio di natura muscolare: lesione al retto femorale per il centrale che dunque sarà costretto ad un periodo di stop forzato. Pur non essendo un titolare nell'undici di Massimiliano Allegri, il peso specifico di Barzagli è importante in termini di esperienza e soluzioni tattiche, visto che permette al mister di ricorrere alla difesa a 3 anche a gara in corso

Quando tornerà in campo Barzagli, tempi di recupero

Le indicazioni sulle tempistiche di recupero dall'infortunio per Andrea Barzagli sono tutt'altro che positive. Il difensore classe 1981 tornerà in campo tra circa 2 mesi e dunque a gennaio inoltrato. Allegri oltre che in Juventus-Inter dovrà fare a meno di lui per tutto il caldissimo mese di dicembre. Una vera e propria tegola per lo spogliatoio bianconero. La speranza in casa Juve è quella almeno di recuperare Alex Sandro (oltre all'altro infortunato Khedira, e Emre Can che dovrebbe rientrare in panchina) contro l'Inter anche se De Sciglio si sta ben disimpegnando e offre garanzie.

L'infortunio di Barzagli e il calciomercato della Juventus

Come si muoverà ora la Juventus sul calciomercato invernale? L'infortunio di Barzagli incide sulle mosse dei bianconeri, ma non in entrata. Nulla dovrebbe muoversi sul fronte degli acquisti con la dirigenza bianconera che monitora diversi profili, primo tra tutti De Ligt, ma per la sessione estiva. Diverso il caso delle uscite, che con il ko dell'esperto centrale sono bloccate. Difficile pensare ora ad una cessione di uno tra Benatia e Rugani, due giocatori che hanno comunque chiesto di giocare di più. La Juve non vuole privarsi delle alternative alla coppia Bonucci-Chiellini, soprattutto alla luce dei tanti impegni ravvicinati che attendono i bianconeri.