Il report medico diffuso dalla Juventus subito dopo l'allenamento odierno è stato foriero di brutte notizie: Federico Bernardeschi s'è infortunato, l'ex attaccante della Fiorentina sarà costretto a saltare la trasferta in programma a Bergamo (26 dicembre, match contro l'Atalanta) e resta in forte dubbio per l'ultima gara dell'anno (29 dicembre, sfida contro la Sampdoria). Cosa è successo? Pur non avendo preso parte al match contro la Roma (Allegri lo ha tenuto in panchina, complici le non perfette condizioni), il calciatore ha accusato un problema muscolare: tutta colpa di un risentimento agli adduttori della coscia destra, come confermato dalla stessa società nel bollettino medico ufficiale.

Federico Bernardeschi, nel lavoro post gara in palestra, ha avuto risentimento muscolare agli adduttori della coscia destra e le sue condizioni verranno valutate di giorno in giorno.

Quante gare salterà? Una sicuramente ma non è detto che Bernardeschi ce la faccia a recuperare in tempo per i liguri. L'ultima presenza da titolare dell'ex giocatore della Fiorentina in Serie A risale allo scorso 27 ottobre, in occasione della trasferta di Empoli. In Champions League ha invece disputato l'intera partita contro lo Young Boys il 12 dicembre.

La situazione degli infortunati in casa Juventus. Lo stop di Bernardeschi è solo l'ultimo in ordine di tempo e si aggiunge all'indisponibilità di altri elementi della rosa, alcuni infortunati di lungo corso: si tratta di Barzagli (il difensore è stato costretto allo stop da una lesione al retto femorale e il suo rientro è previsto per il mese di febbraio), Cancelo (problema al menisco mediale, rientro dopo la sosta di gennaio) infine di Cuadrado, il cui problema al ginocchio resta sotto stretta osservazione col rischio che l'esterno sudamericano debba ricorrere all'operazione.