Miralem Pjanic è uno dei senatori della Juventus. Il bosniaco che dal 1° luglio guadagna di più. Non ha prolungato il proprio contratto l’ex giallorosso ma è scattata una clausola che rende più ricco il centrocampista bianconero, che ora guiderà una squadra molto più offensiva e avrà due nuovi partner a metà campo.

Il bonus nel contratto di Pjanic, che ora diventa più ricco

Secondo quanto riporta ‘Il Corriere di Torino’ da lunedì primo luglio Miralem Pjanic guadagna di più. Perché è scattato un premio nel contratto del bosniaco che riceverà 2 milioni di euro in più di stipendio e guadagnerà 6,5 milioni di euro netti a stagione, più bonus. Tutto previsto dall’ultimo rinnovo di contratto, quello firmato quasi un anno fa e valido fino al 30 giugno 2023.

Pjanic nel centrocampo di Sarri

Nel 4-3-3 non cambierà la posizione dell’ex giocatore della Roma, che sarà sempre il playmaker della Juventus. Ma è certo che cambieranno buona parte delle mansioni di Pjanic che sarà il fulcro reale dei bianconeri e giocherà in modo più verticale, e avrà anche una posizione leggermente più offensiva, facile anche prevedere che il bosniaco torni più incisivo in zona gol.

Il nuovo centrocampo della Juventus

I bianconeri in questo momento hanno sette centrocampisti in rosa, e potrebbe aggiungersi Claudio Marchisio. Probabilmente andrà via Khedira, un fedelissimo di Allegri come Mandzukic. Il centrocampo titolare della Juventus, in attesa magari del grande colpo Pogba, che vorrebbe ritornare, è internazionale e di grande qualità. Perché al fianco di Pjanic ci saranno due eccellenti giocatori presi entrambi a costo zero e cioè il gallese Aaron Ramsey, ventinovenne che ha giocato con l’Arsenal per oltre un decennio, e il francese Adrien Rabiot, che ha conquistato una marea di titoli con il Paris Saint Germain.