Sette nomi per CR7. Le riprese per il film di mercato della Juventus sono già iniziate. Ciak, si gira… il primo colpo è stato Aaron Ramsey, il gallese strappato all'Arsenal ma la trama prevede altri innesti da pescare in un paniere di sette calciatori per rinforzare tutti i reparti e garantire quel ricambio generazionale necessario per restare sempre competitivi. In Europa più che in Italia, perché il maggiore cruccio dei bianconeri è in Champions, laddove sono andati a sbattere contro l'Ajax nonostante partissero dal vantaggio dell'andata, nonostante giocassero in casa, nonostante il gol segnato da Cristiano Ronaldo.

I nomi nel calciomercato della Juventus

L'ottavo scudetto consecutivo è sì un record ma la delusione della mancata qualificazione alla semifinale di Coppa è amarezza difficile da contenere. Lo è stato soprattutto per il portoghese che non era abituato a uscire di scena così in fretta ed è impensabile che possa accadere anche l'anno prossimo. "Non posso fare miracoli", ha fatto sapere tramite la madre all'indomani della sconfitta contro i ‘lancieri' e adesso attende che la società faccia la sua parte. Quali sono gli obiettivi? Tra colpi possibili, costosi e altri che al momento fanno parte del libro dei ‘desiderata' ecco chi sono i profili seguiti dalla ‘vecchia signora'.

  • In difesa sono due i nomi più gettonati poi ce n'è un terzo che rappresenta forse quello ‘possibile'. L'obiettivo dichiarato era De Light, l'olandese che volante che ha fatto gol alla Juventus alla Koulibaly ma finirà al Barcellona assieme a de Jong. Varane è il giocatore ‘suggerito' da CR7 che lo ha avuto come compagno di squadra al Real ma strapparlo alle merengues è impresa ardua sia per il prezzo (80/90 milioni) sia perché lo stesso calciatore non ha ancora ben chiaro quale sia il suo futuro. Manolas della Roma è la candidatura più forte: costa 36 milioni (valore della clausola rescissoria) e il rapporto qualità/prezzo lo rende appetibile. L’alternativa è il 21enne Ruben Dias, talento del Benfica che ha come agente Jorge Mendes. Il costo? Servono 60 milioni.
  • A centrocampo il primo tassello è stato messo con Ramsey ma in mediana la Juventus ha bisogno ancora d'altro. In cima alla lista c'è Tanguy Ndombele del Lione, bottega molto cara. Classe '97, ha un valore di mercato che secondo Transfermarkt è di 50 milioni ma nella realtà ne occorreranno molti di più (70) considerata anche la concorrenza fortissima del Manchester City. Il sogno? Sempre lo stesso: riportare Pogba a Torino ma la pretese economiche (a Manchester percepisce uno stipendio da 17 milioni a stagione) rendono tutto più difficile, oltre alla somma da corrispondere allo United che per meno di 100 milioni non sembra intenzionato a trattare. Attenzione a cosa può succedere con Nicolò Zaniolo della Roma.
  • In attacco sono due i gioielli. Il primo è il portoghese Joao Felix (Benfica) che ha una clausola di 120 milioni di euro. CR7 ha dato il suo benestare ma la questione economica può essere ostacolo insormontabile da superare. Altro nome in agenda, quello di Federico Chiesa che sabato scorso è uscito tra gli applausi del pubblico di Torino. Una standing ovation che è come un invito a prendere in considerazione il trasferimento a Torino sulle orme di Bernardeschi. Quanto costa? Anche in questo caso il prezzo è alto (50/70 milioni).