Mantenere le promesse fatte è sempre importante. Tanto più se a farle è un idolo e un punto di riferimento per i più giovani. Così, onore a Paulo Dybala che ha mantenuto quanto aveva promesso al giovane Ramy, il ragazzo che circa un mese fa chiamò i carabinieri che sventarono una possibile tragedia su un pullman studentesco nel milanese. La Joya aveva garantito che prima o poi avrebbe incontrato il ragazzo e oggi la promessa si è trasformata in realtà.

L'attaccante della Juve Paulo Dybala ha optato per un momento importante, in occasione del Derby contro il Torino – poi conclusosi sul pareggio per 1-1 – e ha incontrato il giovane Ramy, il 13enne studente milanese che con un gesto eroico sventò il dirottamento di un bus scolastico a San Donato Milanese.

La promessa a Ramy

Tutto nacque dalle dichiarazioni del piccolo studente che nei giorni successivi, tra le tante interviste e retrospettive, rivelò di essere un grande tifoso di calcio. Per questo fu anche ospite della Nazionale, a Parma, voluto dalla Federcalcio italiana. Poi dichiarò anche il suo debole per i colori bianconeri e in particolare di Paulo Dybala che avrebbe tanto voluto incontrare.

L'occasione più bella: il derby

La Joya argentina, via social, gli fece i complimenti per il suo gesto eroico per invitarlo poi a vedere una partita della Juventus a Torino. A distanza di un mese, l'occasione più bella e sentita per un piccolo tifoso: il derby della Mole, una gara già di per sè unica che per Ramy sarà diventata indimenticabile. Infatti, l'occasione è arrivata anche perché Dybala non ha potuto giocare per infortunio e ha assistito al match in tribuna.

Il saluto via social

Il tutto, poi, è finito sui social dove il giocatore della Juventus ha voluto salutare il ragazzo: "Un onore ospitare un ragazzo con il coraggio da uomo: grazie della visita Ramy!", con tanto di foto dell'incontro in cui ha lasciato una maglia come regalo.