La Juventus domenica pomeriggio, calcio d’inizio alle ore 18, in un clima polare (si prevedono quattro gradi sotto zero) affronterà l’Atalanta, scottata dall’eliminazione in Europa League. Allegri dovrà fare ancora i conti con l’infermeria prima di fare la formazione. Difficile il recupero di Higuain, che non ha ancora smaltito il problema alla caviglia, sicuro assente Bernardeschi. In avanti ci saranno Dybala e Mandzukic. A metà campo toccherà a Marchisio.

Dybala e Mandzukic titolari

Il 4-3-3 ovviamente sarà confermato da Allegri, che in campionato ha pareggiato (ma fuori casa) le ultime due partite disputate contro l’Atalanta. Dybala, in campo per circa venticinque minuti nel derby, dopo quasi due mesi tornerà dal primo minuto. L’argentino però non sarà al centro dell’attacco, perché quella posizione la occuperà Mandzukic, che aveva saltato il derby per via della febbre. Il terzetto sarà completato da Douglas Costa.

Marchisio in ballottaggio con Sturaro

Matuidi è sulla via del recupero, ma non verrà rischiato. Con Khedira e Pjanic giocherà uno tra Sturaro e Marchisio, il trentaduenne centrocampista pare favorito. L’esclusione del derby ha fatto rumore, la moglie del pluridecorato numero 8 ha scritto un post polemico, e questa volta Allegri dovrebbe dare fiducia a uno dei senatori juventini. Mentre in difesa l’infortunato De Sciglio sarà sostituito sicuramente da Lichtsteiner.

Gli infortunati della Juventus

Dybala ha recuperato, Matuidi pure, l’infermeria della Juventus si sta svuotando. Anche se ci sono ancora tanti assenti illustri. Perché Cuadrado ne avrà per un mese ancora e rischia un altro paio di settimane di stop Bernardeschi, uscito malconcio dal derby. Higuain non preoccupa. Lo stop sarà al massimo di una sola partita. Anche Barzagli sarà pronto per la Coppa Italia e soprattutto per il Tottenham.