Dopo la vittoria di Napoli la Juventus ha archiviato la pratica scudetto e ora tutte le attenzioni sono sul ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro l'Atletico Madrid a Torino del 12 marzo. Il risultato di 2-0 dell'andata non mette i bianconeri in una situazione comoda ma l'ambiente crede nella rimonta. Intanto la squadra di Massimiliano Allegri prima della sfida dentro-fuori contro i colchoneros dovrà affrontare in casa l'Udinese dovendo ovviare alle assenze, per motivi diversi, di Pjanic e Khedira che lasciano ampio spazio a Rodrigo Bentancur ed Emre Can: i due sono in ballottaggio per una maglia da titolare per la gara di mercoledì, con il tedesco in fortissima rimonta, ma l’uruguagio non ha nessuna intenzione di mollare la presa e vuole sfruttare la chance di venerdì per ribaltare le gerarchie e prendersi un posto nella gara di martedì.

L’ex Boca Juniors faceva parte dell'undici titolare al Wanda Metropolitano ma non si è fatto notare molto, così come tutto il centrocampo bianconero: dopo una prima parte di stagione molto brillante, il centrocampista  uruguaiano ha vissuto un momento di scarsa brillantezza per aver fatto gli straordinari a causa dei problemi fisici dei compagni (i continui stop di Khedira e il problema alla tiroide di Emre Can) che non gli hanno permesso di rifiatare.

Le condizioni di Bentancur a -6 dall'Atletico

Il test con l’Udinese sarà importante per testare le sue condizioni e servirà al tecnico per capire se la l’uruguaiano potrà essere utile anche martedì sera contro l’Atletico Madrid. A Napoli ha giocato pochi minuti nel finale, facendosi notare solo per un battibecco con Allan, e contro il Bologna non aveva entusiasmato ma, come dicevamo, Rodrigo non ha mai tirato il fiato per le tante assenze nel centrocampo juventino. Pjanic e Matuidi sono intoccabili nello scacchiere bianconero ma una prestazione convincente nella serata di venerdì lo rilancerebbe anche per un utilizzo a partita in corso.