Chi sarà il prossimo allenatore della Juventus? Questo è il tormentone che ci accompagnerà nei prossimi giorni dopo l'annuncio della separazione tra la squadra campione d'Italia in carica e Massimiliano Allegri. Stasera Pavel Nedved, nel pre-partita con l'Atalanta, ha dichiarato a Sky Sport: "La società sta valutando alcuni profili ma è stato un ciclo che sarà irripetibile. Futuro? Abiamo le idee abbastanza chiare". Sono giorni che si rincorrono diversi per la panchina dei campioni d'Italia ma due sembrano essere quelli più probabili: secondo quanto a rivelato Gianluca Di Marzio pochi minuti fa a Sky Calcio Club le piste più concrete portano a Maurizio Sarri e Simone Inzaghi.

Sarri e Inzaghi: le situazioni

Per quanto riguarda l'ex tecnico Napoli, che si sta preparando per disputare la finale di Europa League contro l'Arsenal, le possibilità che la su avventura in Premier League sono è piuttosto alte, nonostante l'ottima annata. Il Chelsea, a prescindere dall'esito della partitissima di Baku, avrebbe deciso di puntare su Frank Lampard, che nel frattempo si giocherà la promozione con il suo Derby County contro l'Aston Villa, e così l'avventura di Sarri a Stamford Bridge sembra essere terminata dopo nemmeno dodici mesi.

La situazione per l'attuale allenatore della Lazio è diversa: i dissapori degli ultimi mesi con il presidente Lotito potrebbero spingerlo lontano da Roma e la proposta di una panchina importante come quella bianconera potrebbe essere una sfida personale molto importante.

Conte sempre più più verso l'Inter

La pista che porta ad un possibile ritorno di Antonio Conte a Torino sembra essere poco percorribile: l'ex commissario tecnico della Nazionale è sempre più indirizzato verso l'Inter ma il suo nome continua a rimbalzare per il dopo l'addio di Allegri alla Juve. Il tecnico pugliese, a meno di sorprese, dovrebbe accasarsi a Milano.