Allegri resterà alla Juventus? Nessuno lo sa, forse nemmeno il diretto interessato che la settimana prossima incontrerà il presidente bianconero Andrea Agnelli proprio per decifrare ciò che riserva il futuro del club e del tecnico. Con Antonio Conte sempre più vicino all'Inter, Pep Guardiola blindato a Manchester dopo il trionfo in Premier e Pochettino concentrato sulla finale di Champions League, tutto lascia intendere che tempi e situazioni spingano per un proseguimento.

Senza dimenticare che Allegri e la Juventus sono legati anche contrattualmente, il tecnico ha sottolineato il piacere e la voglia di restare unite ad una dichiarazione che lascia spazio anche ad un confronto sereno con il club: "non chiederò più soldi, chiederò giocatori". La palla, dunque, passerà alla dirigenza con cui Allegri avrà un confronto diretto nei prossimi giorni.

L'ultima indiscrezione: l'acquisto in centro

Intanto, tra le tante speculazioni di mercato e gli indizi che si cercano di raccogliere per anticipare l'eventuale decisione finale, anche particolari extra calcistici la fanno da padrone. Come il fatto che l'allenatore della Juventus sia stato avvistato nel centro del capoluogo piemontese in compagnia del suo agente immobiliare di fiducia. Il motivo? Forse un semplice investimento immobiliare, forse una nuova dimora per proseguire il suo cammino in bianconero.

La maggior forza contrattuale di Allegri

Il tecnico, secondo quanto si apprende, sarebbe comunque intenzionato ad acquistare una abitazione sotto la Mole, un particolare che lascerebbe potrebbe portare anche ad una sua permanenza alla guida dei campioni d'Italia, dando seguito a dichiarazioni di apertura in tal senso. Le incognite ci sono e sono diverse. Se da un lato la Juve sembra non avere in mano valide alternative, Allegri appare poter scegliere diverse possibilità (dal Psg al Barcellona) conferendogli più potere contrattuale in un eventuale confronto.

Chi vivrà, vedrà

Pavel Nedved ha preferito un profilo basso negli ultimi giorni e il vicepresidente bianconero si è limitato a rispondere "chi vivrà vedrà" a chi gli domandava se tutto potesse continuare. Seguito da altre frasi sibilline dello stesso Allegri "Sto bene alla Juventus, l'ho già detto e ribadito. Nedved ha risposto così? E' stato bravo, almeno ci sarà uno spunto di dibattito nei prossimi 3-4 giorni…"