Ne è rimasta solamente una. E si chiama Juventus. La squadra bianconera infatti, può vantare un primato al momento assoluto: è l'unica società europea a non aver ancora subito una sconfitta nel proprio campionato. E' scivolata in Champions League contro il Manchester United e Young Boys, e si è ripetuta a Bergamo in Coppa Italia contro l'Atalanta. Ma in Serie A non è mai crollata, pur tremando in un paio d'occasioni e dopo 22 giornate, la tabella "gare perse" è ferma ancora a ‘zero'.

L'ultimo avversario a crollare e lasciare la Juventus da sola in vetta a questa particolare classifica di merito, è stato il Paris Saint-Germain che ha rimediato la prima sconfitta in quest'ultimo weekend per opera del Lione: un 2-1 al ‘Parc OL' che interrotto l'imbattibilità dei campioni di Francia di Tuchel.

Lo scivolone di Lione

Uno stop imprevisto per il PSG che comunque, resta saldamente in vetta alla Ligue1. Ma la sconfitta ha fatto parecchio rumore, arrivata per la prima volta in campionato, mostrando la fragilità dell'armata quasi perfetta dei parigini. Il PSG nel match di Lione era andato in vantaggio. Poi un gol di Moussa Dembele e il raddoppio di Fekir su calcio di rigore hanno ribaltato l'esito dell'incontro. Un'amarezza che ha richiamato alla mente di tutti l'altra delusione di stagione: l'eliminazione dalla Coupe de la Ligue contro il Guingamp.

Juventus, l'unica a zero sconfitte

Il PSG condivideva con la Juventus la vetta della classifica delle squadre meno battute d'Europa con il tabellino immacolato alla voce ‘sconfitte'. Dopo Lione e dopo la sfida contro il Parma solamente i bianconeri possono adesso vantare il primato, solitario e sperare di poter chiudere la stagione regolare senza alcuna sconfitta.

Tre indizi: Lazio, Atalanta, Parma

Compito delicato e difficile perché in questo momento gli uomini di Allegri stanno attraversando forse il momento più complicato: le difficoltà di imporsi all'Olimpico con la Lazio, il 3-0 subito in Coppa Italia dall'Atalanta e il 3-3 allo JStadium con il Parma, hanno fatto intendere un calo di rendimento che potrebbe destare più di una preoccupazione.