Lo scudetto è a un passo, letteralmente. Basta un punto alla Juventus per conquistarlo con sei turni d’anticipo. Allegri sa che non sarà una passeggiata quella con la Spal, che ha vinto tre delle ultime quattro partite, è squadra ostica e lotta per non retrocedere. Ma l’obiettivo principale in questo momento per la Juve è rappresentato dalla Champions, martedì c’è il ritorno con l’Ajax. E così non ci saranno festeggiamenti veri e propri in caso di titolo e soprattutto ci sarà un larghissimo turnover.

Allegri tiene fuori Cristiano Ronaldo

Le energie spese in Olanda sono notevoli, qualche giocatore infortunato c’è e più di qualcuno è affaticato. In conferenza stampa Allegri ha lasciato molti indizi, è stato molto chiaro su Cristiano Ronaldo, che a Ferrara non giocherà e salterà l’ennesima partita di campionato, la sesta consecutiva. In porta toccherà a Perin, ritorna dopo oltre quattro mesi dal primo minuto il colombiano Cuadrado, cattive notizie invece giungono da Douglas Costa, che non ci sarà e rischia di fermarsi nuovamente. Probabile riposo per Leonardo Bonucci e Matuidi. Chiellini e Emre Can invece proveranno a recuperare per il match di martedì con l’Ajax, se entrambi si alleneranno domenica verranno convocati.

La Juve che sfiderà la Spal

Restano pochissimi giocatori sopratutto in difesa alla Juventus e così Allegri è costretto a pescare dalla squadra Under 23, quella che gioca in Serie C. Il tecnico livornese ha detto che sarà in campo uno tra Nicolussi Caviglia, centrocampista del 2000 che ha già esordito in Serie A, e Luca Coccolo, difensore centrale nato nel 1998. Sicuri titolari Dybala e Kean, a caccia dell’ennesimo gol.

La formazione della Juventus per il match con la Spal (4-3-3): Perin; De Sciglio, Coccolo, Rugani, Spinazzola; Bentancur, Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Kean.

Con la Spal torna in campo Cuadrado.
in foto: Con la Spal torna in campo Cuadrado.