Riconosciuta come una delle società più ostiche con le quali fare affari di mercato, il Porto ha blindato Danilo Pereira: uno dei suoi giocatori con più richieste sul mercato. Il classe '91, arrivato ai "Dragoes" nel luglio 2015, ha infatti rinnovato con il club portoghese fino al 2022 e accettato una clausola rescissoria di ben 60 milioni di euro. Per gli ammiratori di questo difensore (che all'occorrenza può giocare anche da centrocampista), la notizia del prolungamento è un duro colpo da accettare. Specialmente per l'Arsenal di Arsene Wenger: da tempo sulle tracce del nazionale campione d'Europa. Come hanno evidenziato anche i tabloid britannici, i 40 milioni di euro che i "Gunners" sembravano intenzionati a scucire per lui, ora non bastano più. Chi vorrà acquistare Danilo, dovrà infatti investire una cifra decisamente più importante.

Marotta lo segue da tempo

Una brutta notizia anche le altre società interessate a Danilo. Su tutte la stessa Juventus: a caccia di un giocatore in grado di dare qualità e quantità alla mediana di Massimiliano Allegri. Inizialmente sotto contratto fino al 2019, Danilo ha dunque esteso la sua permanenza in Portogallo. Con 71 partite e otto gol alle spalle, il 25enne cresciuto nelle giovanili del Benfica è ormai diventato un punto fermo della squadra di Nuno Espirito Santo: tecnico che tiene fondamentale il portoghese e che lo colloca spesso a protezione della sua difesa. Tra i tanti nomi seguiti da Marotta, quello di Danilo è cerchiato in rosso. Il suo è infatti un profilo che piace molto al club di corso Galileo Ferraris, anche per la sua duttilità tattica. I tifosi della Juventus avranno la possibilità di vederlo da vicino nel primo dei due match di Champions League con i portoghesi: in programma il prossimo 22 febbraio all'Estádio do Dragão di Porto.