Allegri in conferenza stampa ha sorpreso, cosa che spesso accade, annunciando che contro la Spal, nella partita che aritmeticamente può dare il titolo alla Juventus giocherà uno tra Nicolussi Caviglia e Coccolo. Mentre il primo è un nome già noto, perché Nicolussi Caviglia ha esordito un mese fa, il secondo è un nome poco conosciuto a chi non è uno juventino da centodieci e lode. E viene da chiedersi, chi è Luca Coccolo?

Chi è Luca Coccolo, difensore della Juventus Under 23

Nicolussi Caviglia è un centrocampista offensivo, dai piedi buoni, Luca Coccolo invece è un centrale difensivo nato nel 1998 a Cirié, non lontano da Torino. La Juventus questo ragazzo ce l’ha nel sangue perché divenne bianconero quando aveva 8 anni e cioè nel 2006. 187 centimetri per 78 chili, Coccolo è un difensore centrale che all’occorrenza può giocare anche sulla fascia sinistra. Con la Primavera ha disputato più di 100 partite, vinse il Viareggio nel 2016, e adesso è un cardine della squadra Under 23 guidata da Mauro Zironelli, che gioca in Serie C. 27 partite disputate, quasi duemila minuti e il meglio ancora non è arrivato.

Luca Coccolo e il possibile esordio in Serie A con la Spal

Coccolo ha giocato sia con la Nazionale Under 17 che con quella Under 19, spesso anche quest’anno si è allenato con la squadra di Allegri, che lo ha visto da vicino, lo ha valutato e ha deciso di dargli (forse) una chance. Ma già essere in ballottaggio per una maglia da titolare è un traguardo non da poco. Coccolo che ha il contratto in scadenza nel 2020, e che con l’Under 23 indossa la maglia numero 24, ha preso parte nel 2016 alla tournée asiatica della Juventus e nella scorsa stagione ha giocato con il Perugia in Serie B e il Prato in Serie C. Adesso Coccolo vivrà ore meravigliose, con il sogno dell’esordio in Serie A, prenderebbe il posto di Bonucci, nel giorno della possibile festa scudetto. E una settimana fa giocava contro il Pisa.