Calcio spagnolo in lutto per la morte di José Antonio Reyes, 35 anni, avvenuta in un incidente automobilistico a Utrera, la sua città natale. Il tragico impatto s'è verificato questa mattina e per il calciatore non c'è stato nulla da fare: è deceduto sul colpo per le conseguenze del violento impatto. La notizia ha destato molto scalpore soprattutto nella comunità andalusa, laddove l'ex calciatore era stato protagonista con la maglia del Siviglia (debutto a 16 anni), società nella quale ha conquistato 3 Europa League consecutive. Nel complesso ne ha sollevate cinque, di cui due tra le fila dell'Atletico Madrid, un successo che scandì un piccolo record personale a pari merito con Beto, Kevin Gameiro e Vitolo.

La dinamica dell'incidente, così è morto Reyes

A dare informazioni sulla ricostruzione dell'incidente è stato il sito spagnolo ‘ABC': la tragedia sarebbe avvenuta poco prima di mezzogiorno, verso le 11.40, sulla A-376, la strada che collega la sua città natale Utrera e Siviglia; la vettura a bordo della quale viaggiava Reyes sarebbe uscito di strada e avrebbe preso fuoco. L'incidente è avvenuto sulla A-376, sulla strada tra la sua città natale Utrera e Siviglia. Il calciatore non era solo: a perdere la vita sarebbe stato anche un altro familiare mentre una terza persona è ricoverata in gravissime condizioni.

Il cordoglio del Siviglia, il club che lo ha lanciato

Non potevano dare una notizia peggiore – si legge nella nota del Siviglia -. Il nostro amato José Antonio Reyes è morto in un incidente stradale. Riposa in pace.

Dalla Spagna alla Cina, quali maglie ha indossato in 25 anni

Mancino naturale, di ruolo ala destra (ma poteva essere impiegato anche da trequartista oppure sulla corsia opposta), Reyes indossava la maglia dell'Extremadura (club della Seconda Divisione iberica) al quale era approdato nell'ultima stagione dopo un'esperienza in Cina al Xinjiang Tianshan Leopard. Cordoba, Espanyol, Benfica, Arsenal e Real Madrid (altra formazione della capitale che lo ha visto in campo oltre ai colchoneros) le maglie indossate nella carriera iniziata 25 anni.

Il dolore dell'Espanyol per la morte di Reyes

Oggi è un giorno molto triste per tutti noi – è la nota di cordoglio della società catalana -. Il nostro  José Antonio Reyes è morto. Dall'Espanyol di Barcellona vogliamo esprimere le nostre più sentite condoglianze e trasferire tutto il nostro affetto alla famiglia del calciatore e al Siviglia.

Carriera e trofei, ha vinto anche in Inghilterra con l'Arsenal

Apprezzato in patria e anche all'estero. In carriera José Antonio Reyes ha giocato anche in Premier League (dal 2004 al 2006): l'Arsenal versò 30 milioni nelle casse del Siviglia per portarlo a Londra. Coi Gunners vinse un campionato, una FA Cup e una Supercoppa d'Inghilterra. Chiusa l'esperienza al di là della Manica, fece ritorno in Spagna e mise in bacheca l'ennesimo trofeo: titolo nella Liga con il Real Madrid (stagione 2006/2007). A completare il suo palmares sono una Coppa di lega portoghese con il Benfica (2008/2009), una Supercoppa europea con l'Atletico Madrid e il titolo di campione d'Europa Under 19 con la Spagna. Con le Furie Rosse della nazionale ha raccolto 22 presenze e segnato 4 gol. Sono 348, invece, le presenze nella Liga (47 gol e 52 assist): la maggior parte delle quali (242) con il Siviglia (37 gol, 37 assist).