Adesso è ufficiale. Roberto Mancini è il nuovo Commissario Tecnico della Nazionale. Appena giunto a Roma da San Pietroburgo il tecnico ha firmato il contratto con la Federcalcio. L'ex allenatore di Inter e Lazio verrà presentato ufficialmente domani in una conferenza stampa. Nella sua nuova veste il ‘Mancio' esordirà il 28 maggio nell'amichevole con l'Arabia Saudita.

Dopo la mancata qualificazione al Mondiale Ventura era stato esonerato e Di Biagio era stato promosso tecnico ad interim della Nazionale. Con l'avvento del commissario Fabbricini e del suo vice Costacurta la FIGC ha puntato su Ancelotti, che però ha declinato l'offerta. Mancini invece, che già pubblicamente aveva detto di puntare all'azzurro, ha accettato la proposta e ha deciso anche di ridursi in modo cospicuo l'ingaggio. La trattativa si è chiusa in serata a Roma. Il commissario Fabbricini ha confermato: "Possiamo dire che Mancini è il nuovo commissario tecnico. C'è soddisfazione, la cosa più importante è che ha manifestato più volte la forte volontà di essere su questa panchina".

Da allenatore Mancini ha vinto trofei con tutte le squadre che ha allenato, a eccezione proprio dello Zenit il club che ha allenato quest'anno. Le più grandi soddisfazioni se l'è tolte all'Inter e al Manchester City, con cui vinse uno storico titolo nel 2012. Adesso il tecnico e la Federcalcio dovranno stabilire lo staff, in cui potrebbe esserci anche il grande Andrea Pirlo.

Mancini, che da calciatore ha avuto un rapporto molto particolare con la nazionale, esordirà da Commissario Tecnico il 28 maggio nell'amichevole con l'Arabia Saudita, poi sfiderà sempre in gare senza i tre punti la Francia il 1° giugno a Nizza e l'Olanda il 4 giugno a Torino. Già la settimana prossima effettuerà le prime convocazioni da selezionatore azzurro.