Domani sera l'Italia scenderà in campo contro l'Argentina a Manchester, è la prima delle due amichevoli (la seconda si disputerà a Wembley il 27 marzo, sempre alle 20.45, con l'Inghilterra) in programma da sparring partner dopo la mancata qualificazione al Mondiale di Russia 2018. Gli Azzurri andranno in campo con una fascia nera al braccio in segno di lutto, indosseranno una maglia commemorativa e osserveranno un minuto di raccoglimento – in entrambe le partite – per commemorare Davide Astori, l'ex capitano della Fiorentina e compagno di Nazionale trovato morto il 4 marzo scorso nella stanza d'albergo che i Viola avevano scelto come ritiro prima della gara di campionato con l'Udinese.

Nessuno ha scelto la 13 di Astori

A proposito delle casacche scelte per l'occasione, c'è ancora un altro dettaglio da sottolineare: nessun giocatore ha scelto il numero 13, quello che dall'inizio della sua carriera ha sempre indossato Davide Astori nei propri club (come la Fiorentina, il Cagliari ha scelto di ritirare quella maglietta) e anche in Nazionale. Un'altra attenzione per omaggiare l'ex capitano dei gigliati che in Azzurro ha accumulato 14 presenze in azzurro e segnato 1 gol.

Cutrone al debutto, prende la 22 e non la 63 come nel Milan

Quanto al resto del gruppo, buona parte dei calciatori ha conservato più o meno gli stessi numeri di maglia che hanno nei rispettivi club: Buffon l'1, Insigne il 10, Immobile il 17, Federico Chiesa il 25. Mentre l'altro debuttante azzurro, Patrick Cutrone, ha preso il 22 mentre nel Milan indossa il 63.

I numeri di maglia degli Azzurri in Nazionale

Ultima seduta di allenamento questa mattina a Coverciano per la Nazionale – come si apprende dal comunicato della Federazione -, che nel pomeriggio partirà alla volta di Manchester alla vigilia del test con l’Argentina (diretta tv su Rai 1) all’Etihad Stadium.

Portieri: 1 Gianluigi Buffon (Juventus), 26 Gianluigi Donnarumma (Milan), 27 Mattia Perin (Genoa);
Difensori: 19 Leonardo Bonucci (Milan), 4 Matteo Darmian (Manchester United), 2 Mattia De Sciglio (Juventus), 3 Gian Marco Ferrari (Sampdoria), 24 Alessandro Florenzi (Roma), 5 Angelo Obinze Ogbonna (West Ham), 15 Daniele Rugani (Juventus), 11 Leonardo Spinazzola (Atalanta), 21 Davide Zappacosta (Chelsea);
Centrocampisti: 7 Giacomo Bonaventura (Milan), 23 Bryan Cristante (Atalanta), 20 Roberto Gagliardini (Inter), 14 Jorge Luiz Frello Jorginho (Napoli), 18 Marco Parolo (Lazio), 16 Lorenzo Pellegrini (Roma), 8 Marco Verratti (Paris Saint Germain);
Attaccanti: 9 Andrea Belotti (Torino), 6 Antonio Candreva (Inter), 25 Federico Chiesa (Fiorentina), 22 Patrick Cutrone (Milan), 17 Ciro Immobile (Lazio), 10 Lorenzo Insigne (Napoli), 12 Simone Verdi (Bologna).