Marzo è ancora lontano, ma nemmeno così tanto e la federazione ha già stabilito le sedi delle prime due gare casalinghe dell’Italia nelle Qualificazioni a Euro 2020. Gli azzurri, che domenica scorsa hanno benedetto un buonissimo sorteggio, si qualificano le due squadre di ogni girone e l’unica rivale di buon livello è la Bosnia, inizieranno il percorso a Udine, dove il 23 marzo affronteranno la Finlandia.

Quale sarà la prima gara delle Qualificazioni a Euro 2020 dell’Italia

Sabato 23 marzo l’Italia disputerà la prima partita delle Qualificazioni al prossimo Europeo, che non avrà una sede unica ma sarà itinerante. Gli azzurri giocheranno alla ‘Dacia Arena’ di Udine contro la Finlandia, calcio d’inizio alle ore 20.45. A Udine l’Italia ha disputato otto partite e non ha mai perso, da quando lo stadio è stato rinnovato la Nazionale in un paio di occasioni ha giocato nell’impianto ricreato dalla famiglia Pozzo. L’ultima volta contro il Liechtenstein nel giugno 2017, finì 5-0 (Qualificazioni ai Mondiali 2018).

Italia-Liechtstenstein si giocherà a Parma

Tre giorni più tardi, e cioè martedì 26 marzo gli azzurri sfideranno la nazionale del Liechtenstein, un match sulla carta abbordabilissimo. A questa piccola nazionale gli azzurri hanno rifilato complessivamente nove gol nelle due sfide giocate tra il 2016 e il 2017. L’incontro si disputerà al ‘Tardini’ di Parma, dove la nazionale non gioca dal novembre 2012. All’epoca l’Italia perse 2-1 con la Francia in amichevole, quella è l’unica sconfitta della Nazionale a Parma.

Il calendario dell’Italia nelle Qualificazioni a Euro 2020

23 marzo 2019: Italia-Finlandia; 26 marzo 2019: Italia-Liechtenstein; 8 giugno 2019: Grecia-Italia; 11 giugno Italia-Bosnia; 5 settembre 2019 Armenia-Italia; 8 settembre 2019: Finlandia-Italia; 12 ottobre 2019: Italia-Grecia; 15 ottobre 2019: Liechtenstein-Italia; 15 novembre 2019: Bosnia-Italia; 18 novembre 2019: Italia-Armenia.