E' arrivata la stangata per il 25enne che si rese protagonista di un'invasione di campo in occasione del match Sassuolo-Juventus dello scorso febbraio. Il questore di Reggio Emilia ha emesso un provvedimento di Daspo nei confronti del tifoso che eludendo i controlli fece irruzione sul terreno di gioco del Mapei Stadium, correndo verso Cristiano Ronaldo e imitandone la classica esultanza con tanto di abbraccio alla stella della Juventus.

L'invasione di campo in Sassuolo-Juventus per abbracciare Cristiano Ronaldo

In occasione di Sassuolo-Juventus dello scorso 10 febbraio, un 25enne belga si rese protagonista di una curiosa invasione di campo. Il giovane intorno al 16′ della ripresa dribblò i controlli di sicurezza scavalcando la recinzione del settore destinato ai portatori di handicap della tribuna ovest dov'era regolarmente seduto come spettatore, disponendo di un attestato di certificazione di disabilità. Una situazione che costrinse l'arbitro a sospendere temporaneamente il match. Il belga correndo raggiunse Cristiano Ronaldo e dopo averne imitato la classica esultanza a torso nudo cercò in tutti i modi di estorcere un abbraccio a CR7 che con molta calma provò a facilitare il compito degli steward che in pochi minuti trascinarono l'invasore a bordo campo.

L'invasore di campo del Mapei Stadium punito con il Daspo

Il ragazzo fu preso in consegna dal personale della Digos che lo trasportò fuori dal Mapei Stadium. Per lui era stata formalizzata la denuncia per interruzione di evento sportivo e oggi il questore di Reggio Emilia, Antonio Sbordone, ha emesso un provvedimento di Daspo, obbligato per le invasioni di campo. Una situazione che gli vieterà l'accesso per un anno in tutti i luoghi in cui si svolgono incontri di Calcio di Serie A, B, C, Mondiali, Europei e Olimpiadi, oltre alle aree adiacenti all'impianto di Reggio Emilia.