Le ultime notizie in tempo reale sulle possibili trattative di mercato dell'Inter per gennaio tracciano una strategia chiara: cordoni della borsa stretti, niente follie. Serve tenere i conti in ordine, sì da arrivare alla prossima estate – quando il tesoretto della Champions, in caso di qualificazione, sarà come manna dal cielo – col bilancio ‘immacolato' rispetto ai parametri della Uefa per pianificare rinforzi e possibilità di potenziare la rosa a disposizione di Spalletti.

La strategia di mercato dell'Inter a gennaio.

Chi si aspetta un club molto attivo nel corso della finestra invernale può restare deluso. C'è un calciatore seguito da tempo che, per caratteristiche tecniche ed economiche, è un ottimo affare ma andranno valutate con attenzione le richieste della società: il calciatore in questione è un ‘vecchio pallino' di Sabatini, Javier Pastore, il trequartista argentino che da Palermo spiccò il volo verso Parigi e il Psg. Una pedina che sembra innestarsi meglio nel modulo prediletto dal tecnico attuale dei nerazzurri (4-2-3-1).

I termini economici della possibile trattativa per Pastore.

Il ‘flaco' ha un contratto coi transalpini fino al 2019 e una quotazione di mercato – secondo Transfermarkt – di 20 milioni di euro, almeno 30 invece è la stima fatta dalla dirigenza francese. A queste somme va aggiunto anche lo stipendio che l'argentino percepisce sotto la Torre: dai 4.2 milioni a stagione che incassava fino al 2015 ai 6.5 da quando ha rinnovato l'accordo due anni fa. Impensabile, al momento, che possa mantenere lo stesso livello retributivo anche a Milano. Ma questi sono dettagli che verranno discussi solo se ci sarà effettivamente la possibilità di affondare il colpo.

Il ‘flaco' scontento, impiegato come rincalzo di lusso.

I media francesi raccontano dell'insoddisfazione di Pastore rispetto alle scelte dell'attuale allenatore, Emery: 8 partite disputate in quest’avvio di stagione, 6 in Ligue-1 e 1 in Champions League per un totale di 407 minuti (in media circa 50 minuti a incontro). Numeri che fanno del sudamericano una sorta di rincalzo di lusso e nulla più. Situazione che non piace al calciatore, pronto a partire anche a gennaio. Quale carta potrebbe giocare l'Inter? Provare a inserire sul tavolo delle trattative Joao Mario, il portoghese Campione d'Europa a Francia 2016 finito dietro le quinte con Spalletti.

Il rendimento di Pastore in stagione (fonte Transfermarkt)in foto: Il rendimento di Pastore in stagione (fonte Transfermarkt)