L'Inter riparte dall'Atalanta, una avversaria che in stagione è riuscita ad umiliare la squadra di Spalletti con la vittoria dell'andata e che adesso si appresta a sfidare le grandi per un posto in Champions  League. Un match-test delicatissimo che coincide con la presenza in campo nuovamente di Mauro Icardi, determinante e di nuovo in gruppo. Per Luciano Spalletti ci sarà finalmente a disposizione tutto il reparto offensivo, da Icardi a Keita, fino al rientrante Lautaro Martinez.

Proprio il Toro sarà l'ago della bilancia delle scelte del tecnico: il connazionale di Maurito si è comportato alla perfezione durante la ‘quarantena' di Icardi non solo mettendosi a disposizione di allenatore e compagni ma anche facendosi trovare pronto. Proprio Lautaro Martinez, intervistato dall'emittente argentina Radio Club, ha parlato del rapporto  di amicizia e professionale con l'ex capitano dell'Inter.

Alternanza Maurito – Toro

Icardi è tornato giovedì in campo con la maglia nerazzurra mentre il ‘Toro' non è al meglio per un problema muscolare rimediato con la Nazionale, un cambio del testimone, l'ennesimo, per il bene della squadra: "Icardi come compagno nel quotidiano è molto importante, tutto il resto deve essere risolto da lui. Fuori e dentro il campo andiamo molto d'accordo".

L'amicizia con Icardi, l'ammirazione per Messi

Non c'è alcuna rivalità, ma una sana amicizia dentro e fuori il campo, entrambi "tifosi del Racing" e soprattutto in rampa di lancio con i colori della nazionale albiceleste: "Voglio sempre fare di più e so che sto affrontando una grande opportunità professionale. Penso sempre di poter essere titolare della Nazionale argentina e proverò ad esserlo. Messi? Nel campo devo fare il mio lavoro, in allenamento lo si guarda con ammirazione: vivo per imparare anche da un campione come Leo".