Il 2019 di Nicolò Barella è terminato in anticipo e sul terreno di gioco del ‘Grande Torino'. L'infortunio rimediato contro i granata, nell'ultimo turno di campionato, ha infatti costretto il centrocampista dell'Inter a fermarsi, sottoporsi all'intervento chirurgico e a dare l'arrivederci alle prime settimane del 2020 ad allenatore, compagni e tifosi. Ad informare tutti sulle condizioni dell'ex Cagliari, è stato lo stesso club di Suning dopo il ricovero del suo giocatore in una clinica alle porte di Milano.

"Nella mattinata di oggi Nicolò Barella è stato sottoposto, presso l'Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, a intervento chirurgico in artroscopia al ginocchio destro per asportazione del frammento cartilagineo della rotula – ha comunicato la società nerazzurra, attraverso una nota ufficiale – L'intervento è perfettamente riuscito, nei prossimi giorni il giocatore comincerà la fase riabilitativa".

La fiducia di Antonio Conte

I tempi di recupero di Nicolò Barella verranno dunque comunicati a breve, ma è facilmente pronosticatile un'assenza del centrocampista sardo almeno fino alle prime settimane del nuovo anno. Per Antonio Conte si tratta ovviamente di una brutta notizia che si aggiunge a quelle arrivate precedentemente e che obbliga il mister a fare affidamento per le prossime partite solo su Vecino, Brozovic, Gagliardini e Borja Valero: quest'ultimo poco preso in considerazione dal tecnico salentino.

"Non ha senso oggi prima della gara piangerci addosso per la mancanza di alcuni giocatori – ha spiegato lo stesso Conte, durante la conferenza prima del match di PragaHo sempre chiesto una grande risposta da parte dei miei calciatori e me l’hanno sempre data, sono tranquillo, sereno, ho un gruppo affidabile che trova grandi forze ed energie per superare gli ostacoli".