Col pensiero al campionato, dove si cerca la Zona Champions League e un occhio all'Europa League dove si può sperare di proseguire ancora a lungo il cammino. Per la Lazio e i suoi top player è tempo di stringere i denti e puntare fissi agli obiettivi senza distrazione anche perché la società capitolina è quella che giocherà di più di tutte fino a fine marzo. Complice anche la Coppa Italia in cui è ancora in corsa.

Intanto, però, c'è chi pensa anche ad altro, alla solidarietà e all'aiuto verso i più bisognosi. Sono Ciro Immobile e Stefan De Vrij che hanno smesso i panni dei calciatori per vestire quelli da camerieri, speciali, che hanno servito i pasti alla Associazione benefica gestita da Suor Paola.

Dunque, in attesa di sfidare la capolista Napoli al San Paolo, due dei migliori giocatori di Simone Inzaghi sono stati camerieri per una sera. Ciro Immobile e Stefan de Vrij – insieme al giovane Pedro Neto – hanno fatto visita alla So.Spe, l’associazione Solidarietà e Speranza di Suor Paola, che s prende cura di ragazze madri, bambini e adolescenti. E hanno aiutato attivamente diventando dei speciali camerieri con tanto di grembiule, penna e taccuino per le ordinazioni.

I giocatori della Lazio, arrivati per l’ora di cena, hanno servito ai tavoli le portate e si sono concessi poi ai presenti, permettendo di scattare i classici selfie e autografi finiti puntualmente sui social network. Un simpatico siparietto che ha bisto un divertente duetto tra Suor Paola – famosa tifosa laziale di lunga data –  e de Vrij:

Questa sera faremo due cose: la prima è far firmare a Stefan un accordo tra me e lui soltanto, non con Lotito, per farlo restare alla Lazio altri tre anni. Poi siccome abbiamo sempre portato fortuna prima delle partite, stavolta chiediamo a Ciro di segnare contro in Napoli e di mostrare la maglia, sotto la divisa della Lazio, con la scritta So.Spe.