Anche il piccolo Union Berlino ha avuto il suo momento di gloria, che durerà almeno tutta una stagione, la prossima. Dopo il 2-2 di Stoccarda, l'Union Berlino ha infatti pareggiato 0-0 in casa il ritorno dello spareggio ed è volato in Bundesliga per la prima volta nella sua storia. Al contrario, il VfB è retrocesso ed è  tornato dolorosamente in Zweite, la serie B tedesca.

Per l'Union Berlino una stagione da incorniciare, con protagonisti due stranieri: il tecnico svizzero Urs Fischer e l'attaccante svedese Sebastian Andersson, autore di 12 centri nella stagione regolare. Un campionato in cui l'Union Berlino ha chiuso al terzo posto, dietro al Colonia e con gli stessi punti del Paderborn, promosso direttamente solo grazie alla differenza reti. Poi, lo spareggio che ha decretato la storica promozione

Derby di Berlino, dramma Stoccarda

Per la prima volta del calcio tedesco e della Bundesliga, anche Berlino avrà il suo derby in massima serie. All'Hertha si è aggiunto infatti l'Union che è riuscito ad avere la meglio sullo Stoccarda nello spareggio che in Germania si gioca tra la terzultima della prima categoria e la terza della seconda. Un colpo tremendo per lo Stoccarda campione di Germania per l'ultima volta nel 2007, in cui militava anche l'ex viola Mario Gomez. L'ex attaccante della Fiorentina non è bastato per evitare una retrocessione dolorosa, ma che si è ripetuta ancora una volta: è la seconda nelle ultime quattro stagioni.

Dal '66 ad oggi: storia di una rinascita

Per l'Union Berlino, con l'attuale denominazione solamente dal 1966, si tratta della prima partecipazione alla Bundesliga, il campionato maggiore tedesco sorto solo tre anni prima della nascita della società della capitale. L'Union aveva scritto pagine importanti nel calcio tedesco prima della riunificazione della Germania, nei tempi moderni ha invece galleggiato tra le serie minori tedesche tra diversi problemi finanziari, fino all'attuale rinascita.