Nell'anticipo del venerdì sera, al Mapei Stadium, il Sassuolo sale al secondo posto i classifica a 10 punti dopo 5 giornate alle spalle della sola capolista Juventus. Merito dei gol di Boateng, Ferrari e soprattutto di Di Francesco che sigla, di tacco, il tris finale. La giovane punta neroverde si scrolla così di dosso le polemiche della settimana dopo lo scontro in campo con Douglas Costa e le polemiche collegate. Per l'Empoli, iniziale acuto di Caputo a segno dopo soli 60 secondi. 

Pronti via, è subito Empoli

Il Sassuolo parte male, la squadra di De Zerbi si fa sorprendere ad avvio di partita dall'Empoli che passa quasi subito con Caputo. L'attaccante dei toscani, già tra i migliori della Serie B l'anno scorso, ha approfittato dell'occasione avuta dopo nemmeno 60 secondi di tempo, superando Consigli. Una doccia fredda che però non ha anestetizzato i neroverdi che si sono subito riversati nella metà campo avversaria.

Reazione Prince, subito pareggio

Il Sassuolo ha dimostrato nella difficoltà la propria quadratura di squadra confermando l'ottimo inizio stagionale che ha permesso una classifica molto soddisfacente già solo dopo 4 turni. Così nessuno si sorprende quando i padroni di casa trovano il pareggio con uno dei migliori elementi in rosa: Kevin Prince Boateng. E' il 13′ e dentro l'area l'ex Milan non perdona.

Dall'equilibrio all'assolo neroverde

La gara resta in equilibrio per tutti i 45 minuti del primo tempo e anche sull'1-1 arrivano altre due occasioni ghiotte per segnare, una per parte: prima ci prova Duncan con un tiro dalla distanza, poi allo scadere ci pensa Zajc ancora dalla distanza con Consigli che non si fa sorprendere. Nella ripresa, il Sassuolo fa di un sol boccone il malcapitato Empoli che subisce la forza e la determinazione dei padroni di casa, cedendo alla distanza. Al 58′ è Ferrari a rompere gli equilibri con un preciso colpo di testa per il 2-1 che apre le porte al successo neroverde.

La perla di Di Francesco

L'Empoli perde la testa e resta anche in dieci contro 11 quando Zajc rimedia il secondo giallo e lascia il campo anzitempo, al 71′ minuto, 15 minuti prima del sigillo finale del Sassuolo che trova il tris d'autore: a metterlo a segno è Federico Di Francesco che si toglie di dosso le polemiche della settimana per lo sputo subito da Douglas Costa e segna di tacco la rete del definitivo 3-1