Il Liverpool riparte da dove si era fermato, ovvero dal titolo di Campione d'Europa con la conquista della Champions League. Un successo inaspettato quanto meritato da parte dei reds di Klopp che adesso si apprestano a riconfermarsi con l'obiettivo di strappare al Manchester City l'egemonia nella Premier League, il campionato di casa dove i citizens di  Guardiola hanno vinto due stagioni di seguito. Ma per Tom Werner, l'indice puntato non è verso i rivali di Manchester bensì alla Serie A, un torneo a suo dire minore, privo della qualità della Premier.

La Premier League, miglior calcio del mondo

E' importante per la Premier League mantenere una certa competitività. Non vogliamo un campionato come la serie A dove la Juve vince ogni anno senza alcuna competizione.

Una stoccata in pieno petto al nostro campionato che si appresta a vedere la Juventus ancora una volta tra le protagoniste indiscusse anche in Europa e che ha fatto incetta di campioni nel calciomercato estivo, con gli arrivi di Ramsey, Rabiot e de Ligt su tutti. Il numero uno dei campioni d'Europa l'ha confermato nella sua intervista esclusiva a "The Athletic" ribadendo ciò che si è visto sul campo nella scorsa stagione: un all-in inglese con quattro finaliste su quattro che hanno monopolizzato Europa e Champions League

L'egemonia inglese, il segreto del successo

I nostri tifosi come i nostri giocatori, come noi proprietari, vogliono vincere tutto e la chiave per poterlo fare è pensare a vincere la prossima partita e mantenere l'avidità di continuare a vincere, per poi vedere dove siamo.

Se in Europa ovviamente tutta la pressione sarà sul Liverpool anche in Premier ci saranno aspettative importanti: "Il City è una splendida squadra e ci aspetta un'altra grande sfida contro di loro. La Premier che si e' decisa all'ultima giornata col titolo andato al City per un solo punto sul Liverpool è stato un fantastico spot per il nostro calcio"