Sette figli e altrettanti Palloni d'Oro. Cristiano Ronaldo non ha il timore di esagerare, le sfide gli piacciono e più ancora prova gusto a vincerle. La prima è quasi a portata di mano: mettere in bacheca il quinto Trofeo come Messi sembra cosa fatta, appare veramente difficile che il premio più ambito per la carriera di un calciatore possa andare alla Pulce dopo il trionfo di CR7 in Europa con la Nazionale e con il Real Madrid. L'avvio di stagione non è stato felicissimo (complice la squalifica) ma in Champions il portoghese è sempre determinante. Quanto alle voci che lo vorrebbero lontano dalla Spagna, attratto dalle sirene francesi del Psg, per adesso sono solo chiacchiere così come i sussurri che raccontano della ‘maretta' all'interno dello spogliatoio per i rapporti con Sergio Ramos.

Diventato papà per la quarta volta pochi giorni fa – la piccola Alana Martina è nata dalla relazione con Georgina Rodriguez – CR7 non ha alcuna intenzione di fermarsi e pensa di allargare ancora la propria famiglia. Dopo Cristiano junior (il primogenito di 7 anni), i gemellini Eva e Mateo (frutto di una maternità surrogata) e la bimba venuta al mondo di recente la stella lusitana medita di avere altri 3 figli. Sette… come il numero che ne ha contraddistinto finora la carriera. E' il suo numero preferito – come raccontato in un'intervista al quotidiano francese L'Equipe – al punto da augurare per sé "7 figli e 7 palloni d'oro".

Ronaldo di nuovo papà, è nata Martina. L’annuncio su Instagram
in foto: Ronaldo di nuovo papà, è nata Martina. L’annuncio su Instagram

In casa c'è un po' più di disordine e anche un po' più di rumore – ha ammesso il calciatore -. Ma lo adoro, sono davvero felice di questa situazione. Questi bambini li ho voluti, per me una vita senza bambini non ha senso. Ho la fortuna di averne quattro. Quando invecchi diventano un sostegno. E spesso ho detto di volerne sette… quattro non è ancora abbastanza.

Manca solo l'incoronazione ufficiale ma non sembrano esserci dubbi sul fatto che toccherà a lui posare per la foto di rito con il Pallone d'Oro. Poi sarà dura resistere alla concorrenza, con Messi che resta l'eterno rivale. E CR7 non ha alcuna intenzione di arrendersi.

Non mi fermo qui, fino a quando avrò la forza di stare in campo, giocarevoglio farlo per vincere tutto quello che posso vincere – ha aggiunto Ronaldo -. Adesso sogno il mio quinto Pallone d'oro, l'anno prossimo ne avrò un altro ancora.