Real Madrid e Chelsea non hanno ancora raggiunto l'intesa economica ma in Spagna già circola con insistenza quale sarà il numero di maglia indossato da Eden Hazard. A Londra il belga ha fatto faville con la ‘dieci' sulle spalle, difficile che possa vestire la stessa casacca anche nella capitale iberica considerato che quella divisa è di proprietà di una colonna dei blancos: Luka Modric, il croato che nei mesi scorsi ha fatto moto discutere per la corte serrata che l'Inter gli ha fatto almeno fino a quando il veto di Florentino Perez e l'accordo tra le parti non ha sgombrato del tutto il campo dalle voci di mercato.

Da CR7 a EH7. Come fai scalzare il giocatore che ha vinto il Pallone d'Oro e sottratto la scena anche a Cristiano Ronaldo? Non puoi… Ecco che – secondo quanto raccolto nell'edizione online dal quotidiano ‘Sport' – si fa strada con insistenza un'altra ipotesi che stuzzica la fantasia dei tifosi: da CR7 a EH7, che sia questa la nuova sigla da associare alle vittorie più belle ed entusiasmanti delle merengues? Possibile, visto che una piccola certezza già c'è: ovvero che la casacca attualmente in possesso di Mariano Diaz passerà al quasi ex calciatore dei Blues che la farà propria nel solco della tradizione scolpita da leggende del club come Amancio, Juanito, Butragueño, Raúl e lo stesso fuoriclasse portoghese adesso alla Juventus.

La scheda di Eden Hazard (fonte whoscored.com)
in foto: La scheda di Eden Hazard (fonte whoscored.com)

Tra la sette e la undici. Perché proprio la 7 non la 11 di Gareth Bale? L'ala gallese è stata inserita nella lista delle cessioni. Con Zidane ha rotto ogni rapporto arrivando perfino a dichiarare che, qualora lo avessero ‘degradato' a calciatore della squadra b, si sarebbe goduto permanenza e stipendio milionario senza colpo ferire. Resta o va via?  A prescindere, la sua casacca dovrebbe ereditata da Vinicio Jr che nel suo primo anno aMadrid ha giocato con la '28'.

Quanto costa Hazard? Il Real Madrid ha messo sul piatto 100 milioni di euro facendo leva sul contratto in scadenza nel 2020. Una cifra bassa rispetto anche alla valutazione di mercato attuale (150 milioni, secondo Transfermarkt) e alle pretese del Chelsea per il 28enne belga.